Ricette con il microonde: risotto ai funghi e vino bianco

di Ishtar 4



Odiato amato forno a microonde, qual è il vostro rapporto con questo piccolo grande elettrodomestico? Il mio è un pò indefinito nel senso che l’ho fortissimamente voluto, cercato e ricercato per trovare il modello perfetto (quale sarà poi, non lo so ancora) e finalmente comprato. All’inizio ci ho messo diverso tempo per studiarlo bene, verificarne le varie funzioni, poi per prendere la giusta dimestichezza ed utilizzato a lungo. Successivamente è caduto nel dimenticatoio ed è stato utilizzato solo per scongelare/riscaldare. Adesso lo sto rivalutando, perchè a mio avviso il forno a microonde, al di là del fatto che possa essere nocivo o meno, è una grande invenzione. Con alcuni piccoli accorgimenti si può cucinare qualsiasi piatto (o quasi) risparmiando in tempo.

Risotto ai funghi e vino bianco


Ingredienti

350 gr. riso carnaroli | 750 ml vino bianco secco | 200 gr. funghi porcini (o misti) | 50 gr. burro | 1 cipolla | 1 spicchio aglio | 50 gr. parmigiano grattugiato | 1 pizzico sale

Preparazione

  Tritate i funghi dopo averli puliti accuratamente da eventuali impurità, fino ad ottenere dei piccoli dadini e uniteli ad un trito di cipolla, aglio e a 30 gr di burro.

  Mettete tutto in una pentola a bordi alti e fate cuocere al coperto per 3 minuti a 3/4 di potenza, mescolando una volta durante la cottura.

  Aggiungete il riso e 50 cl di vino bianco secco, mescolate e fate cuocere scoperto per 3 minuti a 3/4 di potenza.

  Versate il resto del vino, mescolate e fate cuocere coperto per 15 minuti a 3/4 di potenza.

  Togliete dal forno, aggiungete il parmigiano e il resto del burro, assaggiate , salate a piacere, mescolate di nuovo e lasciate riposare coperto per alcuni minuti prima di servire.

Infatti mai avrei pensato di poter utilizzare il forno a microonde per cucinare un risotto, ed invece sotto i miei occhi stupiti sono riuscita a sfornare il risotto ai funghi e vino bianco. Si tratta di un risotto delicato ma dal gusto deciso, nel quale i funghi (porcini o champignon, o quelli che preferite) si incontrano con il vino bianco. Meglio sceglierne uno secco che si sposi bene con questo tipo di preparazione ed abbinamento. Trattandosi di un piatto a base di vino bianco io lo sconsiglierei se dovessero mangiarlo dei bambini, anche perchè la quantità di alcool prevista è abbastanza elevata. Come al solito qualche piccolo consiglio per le varianti: per un piatto più ricco e corposo aggiungete della salsiccia sbriciolata. Per un risultato ancora più cremoso una dadolata di formaggio fresco e morbido contribuirà al risultato voluto. Oppure, ma io sono di parte perchè la metterei ovunque, optate per la ricotta. A 5 minuti dalla fine del tempo previsto per la cottura aggiungetela al riso e mescolate ben bene in modo da scioglierla in maniera uniforme. Si creerà una cremina stuzzicante. Una generosa spolverata di grana padano grattugiato ed il piatto è completo, tutti a tavola!

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>