Frittata di fave e pecorino

di Fabiana Commenta



Ecco una ricetta estremamente economica, ma estremamente ricca: si tratta della frittata di fave con pecorino, la rivisitazione della tradizionale frittata che che viene arricchita dalla presenza delle fave, del pane raffermo, tutto da riciclare e del pecorino. 

frittata, frittata spumosa

Perfetta come ricetta di recupero è l’ideale anche per una picnic o per un piatto veloce e completo da gustare quando avete poco tempo a disposizione per cucinare. 

Frittata di fave e pecorino


Ingredienti

400 g di mollica di pane raffermo | 150 g di latte - 150 g di fave - 50 g di pecorino romano grattugiato | 2 uova grandi | olio di semi di arachidi

Preparazione

  Tagliate il pane raffermo a fette e sistematelo in una ciotola insieme al latte. Nel frattempo andate anche a sbollentare le fave per qualche minuto e scolatele, poi eliminate la pellicola che avvolge il seme. In questo modo le vostre fave saranno semplicemente perfette.

  Ora riprendere anche il pane che si sarà ammorbidito e si sarà intriso di latte. Lavoratelo con le mani fino a quando non lo avrete sminuzzato del tutto. A quel punto aggiungete anche il pecorino, le fave sbucciate, le uova ben sbattute e poi mescolate fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo.

  Mescolate ancora e poi lasciate scalare tutto il composto all’interno di una padella ben calda dove avrete già versato un generoso giro d’olio di semi di arachidi perfetto per la cottura. Livellate bene l’impasto con una spatola e attende un paio di minuti.

  . A quel punto abbassate la fiamma e lasciate cuocere la frittata per circa dieci minuti per lato. Toglietela dalla padella e tagliate a quadrotti e servitela quando è ancora tiepida.

Potrete anche variare leggermente la ricetta sostituendo al pecorino il parmigiano o magari aggiungendo all’impasto anche della mozzarella. 

 

FRITTATA AL FORNO CON LA MOZZARELLA

FRITTATA DI FARINA DI CECI

FRITTATA, TRE METODI DI COTTURA