Piatti estivi, i calamari ripieni di tonno al profumo di limone

di Ishtar 0



Cosa c’è di più estivo che un piatto di pesce, spolverato con abbondante scorza di limone? Ho provato i calamaretti ripieni di tonno al profumo di limone, una ricetta di Anna Moroni che tenevo sott’occhio da un pò, in cerca di un’occasione per prepararli, giusti qualche sera fa, venerdì se non ricordo male, quando ho invitato a cena degli amici di famiglia al termine delle loro ferie. Inutile dire che hanno riscosso così tanto successo che sono finiti all’istante.

I calamaretti ripieni di tonno al profumo di limone costituiscono un secondo di pesce che piace un pò a tutti, anche ai bambini. Prevedono un ripieno di tonno e mollica di pane raffermo ammollato in acqua, ma anche delle olive nere, meglio se quelle di Gaeta, Al contrario non contengono uova nel ripieno, il che è una grande fortuna soprattutto se abbiamo degli ospiti intolleranti.

calamaretti ripieni di tonno al profumo di limone


Ingredienti

1 kg. calamaretti | 200 gr. mollica di pane raffermo | 160 gr. tonno sott'olio | 100 gr. olive nere | aglio | prezzemolo tritato | sale e pepe | 5 filetti di alici | 4 limoni | 1/2 bicchiere vino bianco

Preparazione

  Dopo avere pulito i calamari ed eliminato i tentacoli (tenendoli da parte), snocciolare le olive nere e tritatele, e mettere a bagno il pane in acqua tiepida e dopo qualche minuto in ammollo il pane e strizzarlo.

  Preparare il ripieno mescolando la mollica con il tonno sbriciolato, le olive e le acciughe tritate aggiungere anche dell'aglio tritato,del prezzemolo e scorza grattugiata di limoni,il sale ed il pepe, lavorare bene.

  Riempire con questo composto i calamari, aggiungere anche i tentacoli all'interno e chiuderli con uno stuzzicadente.

  Disporli in una padella in cui avrete messo a soffriggere l'olio con dell'aglio e una volta rosolati aggiungere il vino bianco. Fare evaporare e cuocere 20 minuti con poca acqua.

  Servire in un piatto da portata cospargendoli con la scorza degli altri due limoni e del prezzemolo tritato.

Ma quello che rende ancora più sfiziosi ed irresistibili questi calamaretti, è l’abbondante scorza di limone grattugiata presente sia all’interno che come decorazione finale sui calamari insieme al prezzemolo tritato. Quando andrete a pulire i calamaretti, non gettate i tentacoli, Per la serie non si butta via niente, ma inseriteli all’interno, non andranno così sprecati, del resto sarebbe un peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>