Capesante Fritte per un’originale buffet di fine anno

di Germana 0




Se per la sera dell’ultimo dell’anno anziché del solito cenone vi dedicate invece ad una cena a buffet tra molti amici allora le capesante fritte potranno risultare un’ottima idea. Potrete metterle in comodi ed informali cartoccetti e lasciarli al centro del tavolo in modo che ognuno possa servirsi da solo. C’é solo un inconveniente in questo piatto che poi é anche l’inconveniente del fritto, ovvero che dovrete stare in cucina appunto a friggere. Perché davvero le cose fritte vanno gustate calde e “al momento”. Pertanto l’unica cosa che potrete fare prima é la panatura. E per le capesante non é sufficiente solo la farina ma vi occorrerà anche l’uovo ed il pangrattato. Un consiglio: potete tranquillamente panare le capesante anche 2 ore prima e poi metterle a riposare in frigorifero, in questo modo infatti il contrasto tra il freddo del frigo e l’olio bollente formerà una bella crosta dorata e croccante, davvero succulenta!

Capesante Fritte


Ingredienti

18 capesante sgusciate | 2 uovo | 5 cucchiaio pangrattato | abbondante olio di semi di mais

Preparazione

  Per prima cosa sgusciate, sciacquate ed asciugate per bene le capesante. Poi mettete le uova in una ciotola e sbattetele leggermente.

  Immergete le capesante nelle uova sbattute e poi rigiratele nel pangrattato, procedete così per ogni frutto di mare. Poi mettetele ben distanziate in un piatto e riponetele in frigorifero.

  Al momento di servirle versate l'olio di semi in una pentola dai bordi alti, portatelo a temperatura e quando é pronto friggete il vostro pesce e portatelo subito in tavola, ancora fumante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>