Expo2015, il soda bread irlandese

di Ishtar 0



Direttamente da Expo2015, nell’ambito del quale anche l‘Irlanda, insieme ad altri numerosi Paesi invitati ad interpretare il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” sarà protagonista, ecco il soda bread. Lo conoscete già? Non è altro che un pane a lievitazione quasi istantanea garantita dall’incontro tra il latticello ed il bicarbonato di sodio. In quanto al primo, nonostante sia ormai reperibile presso i supermercati più forniti, vi ricordo come possa essere preparato facilmente in casa semplicemente miscelando 250 ml di latte fresco scremato e a temperatura ambiente con un cucchiaio di succo di limone e lasciato riposare per almeno 15 minuti.

 

Soda bread irlandese


Ingredienti

450 gr di farina integrale | 175 gr di farina 00 | 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio | 1 presa di sale | 450 ml di latticello

Preparazione

   Mescolare i una ciotola la farina integrale e quella 00, unire anche il bicarbonato e il sale. Aggiungere il latticello e mescolare bene quindi spargere sul piano di lavoro poca farina e trasferirvi il composto.

   Impastare con le mani fino ad ottenere un composto liscio e porre all'interno di uno stampo da plumcake. Praticare dei taglietti in superficie e trasferire in forno caldo a 180 °c per circa 40/45 minuti.

   Tirare fuori dal forno, fare raffreddare e consumare a piacere.

Il soda bread è un pane morbido, non contiene lievito, il che rappresenta un valore aggiunto soprattutto per chi soffra di intolleranza, è adatto sia come accompagnamento dei pasti che da gustare a colazione, tagliato a fette e spalmato di marmellata o miele. Provatelo anche al posto del pancarrè per le vostre tartine o tramezzini. Si caratterizza per l’estrema facilità di preparazione, è pronto in poco più di 30 minuti e si conserva soffice per diversi giorni, se appositamente avvolto in un canovaccio pulito.

Ad Expo2015 sarà presente insieme a molte altre preparazioni appartenenti alla cucina irlandese. A questo proposito perchè non provare anche l’Irish stew e la Guinnes Cake da accompagnare magari con un Irish coffee?

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>