Come fare il lievito madre liquido

di Anna Maria Cantarella 0



La preparazione del lievito madre fatto in casa è ultimamente diventata una moda con cui gli appassionati di cucina devono prima o poi cimentarsi. Del resto i vantaggi del lievito madre casalingo sono molti: il pane risulta più morbido e digeribile, rilascia i nutrienti più lentamete e questi sono tutti aspetti importanti specialmente per chi ama la cucina genuina e tradizionale. Il lievito madre liquido, detto anche licoli cioè lievito madre in coltura liquida, è leggermente diverso dalla pasta madre solida. Il suo profumo è leggero, è meno acido ed è un lievito ad alta idratazione, che cioè contiene dosi più consistenti di acqua.

lievito madre liquido


Ingredienti

130 gr. farina 0 | 80 gr. acqua a temperatura ambiente | 1 cucchiaio miele

Preparazione

  In un barattolo di vetro versate 130 gr di farina 0, 80 gr di acqua e un cucchiaio di miele. Mescolate energicamente, coprite con la pellicola e lasciate fermentare per 24 ore.

  Trascorso un giorno, togliete 100 gr di pasta fermentata e aggiungete 50 gr di farina e 40 ml di acqua. Mescolate con forza e lasciate riposare altre 24 ore.

  Al terzo giorno, ripetete il secondo step, togliendo 100 gr di fermento e aggiungendo 50 gr di farina e 40 ml di acqua. fate riposare ancora 24 ore.

  Siamo al quarto giorno. A questo punto il vostro lievito dovrebbe essere già cresciuto. Adesso dovrete togliere solo 50 gr di fermento e aggiunfere 50 gr di farina e 50 ml di acqua in modo da ottenere un lievito con una idratazione vicina al 100%.

  Adesso dovrete rinfrescare il lievito ogni 12 ore, seguendo questi passaggi. 1) Togliete sempre 50 g di fermento, aggiungere 50 g di farina e 55 ml di acqua. Fate trascorrere 12 ore. 2) prelevare 50 g di fermento, aggiungere 50 g di farina e 60 ml di acqua. Fate trascorrere 12 ore. 3) prelevare 50 g di fermento, aggiungere 50 g di farina e 65 ml di acqua. A questo punto il vostro licoli è pronto e potete conservarlo in frigo.

  Per il rinfresco procedete pesando il lievito liquido e aggiungendo uguale quantità di acqua e poi di farina. Ad esempio, prelevate 100 gr di licoli, aggiungete 100 ml e mescolate bene e poi aggiungete 100 gr di farina piano piano e mescolando, fino ad ottenere un composto simile allo yogurt. Non preoccupatevi se quando tirate fuori il lievito da frigo avrà una patina in superficie: basterà mescolare bene per farla scomparire.


Il lievito madre liquido ha una concentrazione di ossigeno è molto più elevata e quindi è più ricoo di batteri, mentre la fase di fermentazione è più lenta rispetto alla pasta madre. Il licoli è quindi un lievito molto attivo, che si può conservare anche un mese in frigorifero, si rinfresca con minor frequenza e quando viene rinfrescato si attiva subito. Quando lo rinfrescate è preferibile utilizzare le fruste a mano in modo da aggiungere altro ossigeno al lievito. Ricordate anche che, sia per il licoli che per la pasta madre, il momento ottimo per utilizzarlo nella panificazione sarebbe quello in cui raggiunge il massimo della sua fermentazione, cioè 4-6 ore dopo il rinfresco. Quando dovrete panificare, ricordate di usare 150 gr di lievito liquido per 600-700 gr di farina.

Se volete sapere tutto sul lievito madre, vi suggeriamo di leggere: come fare la pasta madre o lievito naturale in casa, come fare il lievito madre senza glutine per celiaci, come fare il lievito madre senza glutine con il bimby, come fare il lievito madre con il bimby, lievito madre ricetta originale di Bonci, come fare il lievito pasta madre per i dolci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>