Come fare il lievito madre senza glutine per celiaci

di Anna Maria Cantarella 0



Il lievito madre era un tempo l’unico lievito utilizzato in cucina. Oggi lo si prepara solo per il piacere di creare pane e pasta fatti in casa che conservano quel sapore perfetto delle cose antiche, e per essere certi di ottenere l’eccellente risultato che solo il lievito madre può garantire. A chi soffre di celiachia oggi suggeriamo la versione del lievito madre senza glutine, perfetta per chi soffre di intolleranza al glutine e non vuole rinunciare a una bella pizza o a una fetta di pane casereccio senza glutine.

lievito madre senza glutine


Ingredienti

50 gr. farina di mais finissima | 50 gr. farina di riso finissima | 80 gr. acqua tiepida | un cucchiaino di miele | un cucchiaino di olio evo

Preparazione

  Mescolate le due farine in una ciotola e poi aggiungete il miele e l'olio. Aggiungete l'acqua poco a poco e cominciate ad impastare fino ad ottenere un composto morbido e un po' appiccicoso.

  Mettete il lievito in un barattolo di vetro e copriteo con pellicola trasparente bucherellata oppure con un telo di cotone fissato bene. L'importante è che il lievito madre possa respirare. Lasciatelo così per 48 ore in un luogo tiepido.

  Trascorso questo tempo procedete al primo rinfresco. Pesate 100 gr di lievito madre e rinfrescatelo aggiungendo 50 gr di farina di riso, 50 gr di farina di mais e 80 gr di acqua tiepida. Formate un altro panetto e mettetelo a riposare nel barattolo di vetro ben lavato e asciutto. Copritelo di nuovo e lasciatelo riposare per altre 24 ore.

  I rinfreschi devono essere effettuati ogni 24 ore per almeno 7 giorni consecutivi, Se volete sapere se il vostro lievito è pronto, lasciatelo a temperatura ambiente per almeno 3 ore e guardate se si triplica di volume. Se questo non avviene il lievito non è ancora pronto.

  Una volta che avrete constatato che il lievito è ben attivo, potrete utilizzarlo per le vostre ricette. Conservatelo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e ricordatevi di rinfrescarlo ogni 5-6 giorni.

Il principio della ricetta del lievito madre senza glutine è lo stesso della pasta madre tradizionale. Si mescolano le farine con l’acqua e con un attivatore della fermentazione, che può essere il miele o lo yogurt. I rinfreschi si eseguono allo stesso modo del lievito madre tradizionale, e avrete un lievito madre senza glutine attivo solo quando, dopo averlo lasciato due ore a temperatura ambiente, sarà triplicato di volume.

E adesso qualche consiglio indispensabile. Utilizzate solo le farine di riso e di mais ed evitate le farine mix per pane perchè tendono a “far morire” prima il lievito. Quando fate i rinfreschi utilizzate sempre lo stesso tipo di farina in modo da non pasticciare troppo l’impasto. Le farine devono essere finissime perchè solo in questo modo potranno assorbire bene l’acqua e trattenere l’umidità. Questa pasta madre senza glutine è efficacissima e si può utilizzare anche in impasti per lievitati glutinosi.

Se avete voglia di tentare l’esperimento della creazione del lievito madre, vi suggeriamo anche: come fare la pasta madre o lievito naturale in casa, come fare il lievito madre con il Bimby, lievito madre delle sorelle Simili.

Photo Credits | Serena Carminati / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>