Primo di pesce per il Cenone di fine anno: le Tagliatelle al ragù di triglie e carciofi

di Roberto 3

TEMPO: 1 ora| COSTO: medio-alto| DIFFICOLTA’: medio-alta

VEGETARIANA:NO | PICCANTE:SI | GLUTINE: SI | BAMBINI: NO


Vi voglio proporre una ricetta di pasta, alternativa ai tradizionali tortellini in brodo o ai ravioli, per il Cenone di Capodanno. Un primo a base di pesce, un po’ laborioso, ma non eccessivamente difficile da preparare, raffinato ma non troppo, per un’ultima cena dell’anno all’insegna del gusto: Tagliatelle al ragù di triglie e carciofi. La descrizione della ricetta è un po’ lunga, quindi veniamo subito al dunque e mettiamoci in cucina per preparare le Tagliatelle al ragù di triglie e carciofi.

Tagliatelle al ragù di triglie e carciofi

Ingredienti per 4 persone:

500gr. di triglie fresche | 1 piccola cipolla | 3 carciofi | 2 spicchi d’aglio | 400gr. di tagliatelle | ½ bicchiere di vino bianco | 1 pomodoro maturo | ½ peperoncino | 3 cucchiai di prezzemolo finemete tritato | olio extravergine d’oliva | sale q.b.

LA PREPARAZIONE:

  1. Sciacquate per bene le triglie e mettetele a scolare. Riempite il fondo di una pentola larga e dai bordi bassi con un po’ d’acqua tiepida, e disponete le triglie in un unico strato. Lasciate cuocere il pesce a fuoco moderato e a pentola coperta per circa 10 minuti, fin quando la pelle non verrà via con facilità. Se necessario durante la cottura aggiungete dell’altra acqua.

  2. Quando le triglie saranno cotte, scolatele, senza buttare l’acqua di cottura. Posate il pesce in un piatto fondo e pulitelo accuratamente, eliminando la pelle, la testa e le lische. Quindi mettete da parte la carne delle triglie. Adesso filtrate, utilizzando un colino, l’acqua di cottura del pesce.

  3. Mettete a scaldare una pentola piena d’acqua in cui poi cuocere la pasta. Nel frattempo, pulite i carciofi. Tagliate la parte più bassa dei gambi, e raschiate quella che rimane attaccata al carciofo. Eliminate le foglie più dure e tagliate la punta di quelle restanti. Tagliate in due i carciofi, eliminate la barbetta interna e tagliateli a fettine. Infine lasciate ammollo le fettine di carciofo in acqua fresca.

  4. Fate rosolare gli spicchi d’aglio sbucciati ed il peperoncino in una padella con un filo d’olio. Quando l’olio si sarà insaporito, aggiungete la polpa delle triglie, versate il vino bianco e lasciatelo sfumare a fuoco alto. Quindi condite con un pizzico di sale e versate l’acqua di cottura del pesce. Lasciate restringere un po’ il sughetto e poi spegnete il fuoco. Lavate il pomodoro, spellatelo, privatelo dei semi e tagliate la polpa a cubetti. Infine aggiungete il pomodoro alle triglie.

  5. In una padella a parte, fate appassire la cipolla, precedentemente tagliata a fettine, con un filo d’olio. Quindi mettete a cuocere i carciofi ben scolati. Se necessario aggiungete dell’acqua per far cuocere i carciofi. Togliete i carciofi dal fuoco quando saranno cotti al dente e l’acqua si sarà asciugata. Infine conditeli con un pizzico di sale.

  6. Adesso non dovrete far altro che cuocere le tagliatelle e scolarle al dente, unire il ragù di triglie ai carciofi e dargli una scaldata veloce. Poi unite la pasta ed il condimento in un ampia zuppiera e mescolate per bene. Date il tocco finale spargendo il prezzemolo tritato ed versando un goccio d’olio a crudo.

[photo courtesy of volphoebe and Lee KelSo]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>