Miele aromatizzato alle more e ai fiori

di Anna Maria Cantarella 1

Il miele aromatizzato è una di quelle delizie che ho scovato per caso durante una fiera di alimenti biologici. Dopo aver scoperto che si poteva aromatizzare il miele con le erbe, con la frutta e con aromi di tutti i tipi, credevo che farlo in casa fosse un’impresa impossibile. In realtà, esistono dei metodi casalinghi per aromatizzare il miele e ottenere risultati ottimi. Il procedimento è semplice ma richiede alcuni accorgimenti, essenziali per ottenere un miele che non si rovini e che si possa conservare a lungo.

Gli ingredienti per aromatizzare il miele devono essere rigorosamente secchi, perchè l’umidità eccessiva potrebbe far fermentare il miele e renderlo inutilizzabile. Quindi non fatevi tentare dall’idea di utilizzare la frutta fresca: rovinereste tutto. Per preparare il miele aromatizzato alle more, cuocete in un pentolino una uguale quantità di miele della qualità che preferite (io utilizzerei il millefiori) e di more, fino ad ottenere una marmellata densa. Schiacciate e filtrate tutto benissimo. Utilizzate questo composto nelle quantità che desiderate per aromatizzare altro miele.

Il miele aromatizzato ai fiori richiede invece un procedimento più semplice. Utilizzate i fiori di lavanda insieme al timo e alla melissa per rendere speciale un miele che potrete utilizzare per accompagnare i formaggi. Prima di mettere fiori e erbe in infusione, passateli in forno a 60 gradi per 3-4 minuti per fargli perdere tutta l’umidità. Con uno stecchino inserite le erbe secche all’interno di un barattolo di miele e spingetele in fondo, in modo che il miele le ricopra del tutto. Lasciate in infusione in un luogo fresco per almeno una settimana.

Photo Credit| Thinkstock

Commenti (1)

  1. occhio che cucinare il miele significa eliminarne ogni proprietà. Resta praticamente zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>