Marmellata di mele cotogne

di Anna Maria Cantarella 0



La marmellata di mele cotogne è una preparazione tradizionale siciliana, molto apprezzata anche altrove, dovunque si possano trovare delle buone mele cotogne. Se non sapete di cosa si tratta, sappiate che si tratta di una comune marmellata (o confettura o composta di frutta) fatta con un frutto molto particolare, un tipo di mela dalla forma un po’ strana che è impossibile mangiare senza prima cuocerla. La mela cotogna infatti ha una buccia molto soda e una polpa dura dal gusto molto acido e astringente. Ecco perchè l’unico modo possibile per mangiarla è farne una squisita marmellata. Seguite le nostre indicazioni e provate anche voi.

marmellata di mele cotogne


Ingredienti

un chilo di mele cotogne | 700 gr. zucchero | un limone | semi di una bacca di vaniglia (oppure una bustina di vanillina)

Preparazione

  Lavate le mele cotogne. Tagliatele in 4 pezzi, eliminate il torsolo e riducetele a cubetti senza togliere la buccia. Disponetele in una ciotola con abbondante acqua acidulata con quzlche fettina di limone.

  Scolate le mele e mettetele in una pentola con due cucchiai di acqua. Portate a bollore il composto fino a quando le mele si saranno ammorbidite.

  Toglietele dal fuoco e passatele al passaverdure per ridurle in purea.

  Mettete la purea ottenuta di nuovo in pentola, aggiungete lo zucchero e la vaniglia (o la vanillina) e fate cuocere per almeno 40 minuti a fuoco lento, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno. Fate molta attenzione quando vi avvicinate alla pentola perchè la marmellata tende a fare le bolle e a schizzare.

  Quando avrete ottenuto un composto liscio, aggiungete alla marmellata il succo di limone. Continuate la cottura per altri 5 minuti e poi spegnete il fuoco. Disponete la marmellata nelle apposite formine oppure in barattoli sterilizzati. Capovolgeteli per creare il sottovuoto e poi conservate la marmellata in un luogo fresco e asciutto.

Le dosi per la marmellata di mele cotogne sono quelle comuni della marmellata: per un chilo di frutta servono 700 grammi di zucchero. Se invece volete raddoppiare le dosi, utilizzate due chili  di frutta e 1,5 chili di zucchero. Il risultato non è una comune marmellata dall’aspetto fluido e spalmabile ma una crema molto densa, che quando si raffredda diventa quasi un budino. Il gusto è molto dolce e pastoso e in Sicilia, è tradizione disporre la marmellata di mele cotogne (detta anche cotognata) in formine di ceramica con il fondo decorato, in modo che il fondo risulti disegnato. Alla ricetta base con mele cotogne, zucchero e limone, si possono aggiungere i semi di una bacca di vaniglia (oppure una bustina di vanillina) o anche un po’ di cannella grattugiata che si sposa benissimo con le mele.

Se vi piace fare la marmellata fatta in casa, provate le nostre ricette: marmellata di albicocche, marmellata di ciliegie, marmellata di pesche senza zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>