Un dolce delicato, la torta di carote

di Claudia 1

TEMPO: 1 ora circa | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Mi è capitato tante volte di parlare di alimenti, o proprio di piatti, che adoro, che mangio con estremo piacere, e che amo cucinare. Ecco, le carote non fanno assolutamente parte di questi! Fin da bambina non le ho mai amate molto, eppure sono miope praticamente da sempre, e questa cosa che le carote fanno bene alla vista me l’hanno ripetuta migliaia di volte, ma non ha mai avuto presa su di me. In pratica non mi piacciono in nessun modo, riesco a mangiarle quasi con piacere solo alla julienne, ma diciamoci la verità: quelle che si acquistano già pronte solo da condire non sono mai buone, risultano sempre secche, ma è troppo una noia mortale mettersi a prepararle alla julienne le carote!

Si parte proprio dalla preparazione, odio pelarle, a differenza delle patate che si pelano con facilità e poi al pensiero di gustarle il sacrificio si fa volentieri, per le carote è un’altra storia, e poi se non sono belle dure diventa anche un pochino complicato effettuare l’operazione. Mi ritrovo spesso a inserile nelle insalate, al naturale o lessate, ma puntualmente, ogni volta, quando mi faccio il piatto le scanso, ne prendo pochissime solo perchè in fondo “fanno bene”, ma la maggior parte restano nella ciotola!

E’ più forte di me, ma proprio per questo ho deciso di proporvi questo dolce, perchè in fondo, come ingrediente di una torta, riesco a mangiarle e gustarle davvero con estremo piacere!

Torta di carote

Ingredienti per 6-8 persone:

300gr. di carote tenere | 300gr. di mandorle | 300gr. di zucchero | 30gr. di fecola di patate |  30gr. di Rum | 1 limone | 4 tuorli | 6 albumi | poco burro | poca farina bianca | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Lavate le carote, raschiatele e poi grattugiatele. Appoggiatele su un telo e poi copritele con un secondo telo, premendo leggermente affinchè le carote si asciughino. Nel frattempo mettete le mandorle su un altro telo e strofinatele, per eliminare quanta più polvere è possibile, poi tritatele finissime. Accendete il forno a 160° circa. Imburrate e infarinate una toritera dai bordi alti.

  2. In una terrina molto ampia versate tutti gli albumi, aggiungete un pizzico di sale e con una frusta montateli fino a renderli ben sodi, quindi amalgamatevi con molta delicatezza, e poco alla volta, lo zucchero, le carote ben asciutte, le mandorle, la scorza di limone grattuggiata, la fecola, uno alla volta i tuorli e il Rum.

  3. Versate il composto nella tortiera, livellatelo e infornate, nel forno già ben caldo, a metà altezza. Per regolarvi sulla cottura fate la prova con lo stuzzicadenti, dovrà uscire asciutto una volta infilato nella torta. Comunque all’incirca ci mette 40 minuti a cuocere.

  4. Aspettate che si raffreddi prima di sformarla. Servitela fredda, spolverizzata di zucchero a velo o vanigliato.

Questa torta è davvero molto semplice da preparare, è ottima, e adatta anche in estate per essere una sanissima merenda per i bambini. La sua unica pecca è quella di sbriciolarsi leggermente ogni volta che viene affettata.

[photo courtesy of lil-souma]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>