Una crostata estiva: quella di ricotta, albicocche e amaretti

di Ishtar 2


TEMPO: 50 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Che io vada matta per la ricotta non è più un mistero, sia nei dolci che nelle preparazioni salate trovo che doni quel tocco in più. Nei dolci contribuisce a donare delicatezza, nei salati una morbidezza non indifferente. Ecco perchè, quando ho letto la ricetta di questo dolce me ne sono subito innamorata. Già, perchè il ripieno è costituito interamente da una crema a base di questo mio amato latticino, arricchito solo da uova e da zucchero e con una copertura di albicocche fresche.

A completare il tutto una manciata di amaretti sbriciolati che dona una nota di gusto oltre che quel tocco di croccantezza che va a contrastare con la morbidezza dell’interno. Proprio ora che ne descrivo la consistenza vengo presa da un certo languorino…

Tornando alla crostata vi suggerisco solo che alle albicocche potete  sostituire  delle pesche, (se non ne approfittiamo ora che sono di stagione) che si sposano perfettamente con gli amaretti. Insomma una crostata estiva ideale da gustare in qualsiasi momento e da conservare in frigo, a meno che, come sospetto, non sia divorata all’istante.

Crostata di ricotta, albicocche e amaretti

Ingredienti per 4 persone:

1 rotolo di pasta frolla già pronta | 250gr. di ricotta | 3 uova | 100gr. di zucchero | 1kg. di albicocche tagliate a metà | 80gr. di amaretti sbriciolati |

LA PREPARAZIONE:

  1. Disporre la pasta frolla sulla teglia ricoperta di carta da forno e bucherellare il fondo con una forchetta per evitare che durante la cottura si gonfi deformandosi.

  2. Frullare la la ricotta, le uova e lo zucchero avendo cura di amalgamare molto bene  il ripieno e disporre sul fondo in modo da ricoprire uniformemente la base.

  3. Disporre sopra le albicocche con la parte tonda verso l’alto, avendo cura di ricoprire l’intera superficie.

  4. Cuocere in forno statico preriscaldato a 220C° o in quello ventilato a 200C°. A cottura ultimata fare riposare qualche minuto, dopodichè tirare fuori dal forno, versarvi sopra gli amaretti, e prima di sformare fare raffreddare completamente. 

[Photo courtesy of norwichnuts]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>