La crostata ai canditi, direttamente dalla Sicilia

di Ishtar 0



Che domenica sarebbe senza dolce? Io non so proprio farne a meno, e non soltanto di domenica. A fine pasto devo necessariamente accompagnare il caffè con qualcosa di dolce, sia che si tratti di un cioccolatino, di un biscotto o di una fettina di torta. Ma la domenica è sacra, ci vuole un signor dolce e per questa domenica ho deciso di cimentarmi in una nuova preparazione: la crostata ai canditi. Non fatevi ingannare dal nome, perchè la crostata ai canditi, dolce prettamente siciliano, contiene oltre questi, anche i pinoli, l’uvetta, la farina di mandorle e l’immancabile zucca, protagonista della stagione.

Crostata ai canditi


Ingredienti

400 gr. polpa di zucca | 150 gr. zucchero | 1 baccello vaniglia | 100 gr. farina di mandorle | 100 ml panna fresca | 2 uova | 4 tuorli | 50 gr. pinoli | 50 gr. canditi | 50 gr. uvetta | 1 bicchierino passito | 1 cucchiaino cannella in polvere | 300 gr. farina | 130 gr. burro | 1 pizzico sale

Preparazione

  Metter l'uvetta in ammollo nel passito. Nel frattempo fare cuocere la zucca a vapore per mezz'ora. Una volta raffreddata frullarla con la panna, le due uova intere, 100 gr di zucchero e 50 gr di farina di mandorle,

  Aggiungere al composto i semi della bacca di vaniglia. Unire anche i pinoli, la cannella, i canditi e l'uvetta strizzata.

  Passare alla preparazione della pasta frolla impastando la farina con lo zucchero e con la parte rimanente della farina di mandorle, il burro a pezzi, i tuorli ed il sale.

  Impastare bene con l'aiuto delle mani e ottenere un composto da conservare per 30 minuti in frigo avvolto da pellicola.

  Stendere la pasta rivestire uno stampo di 22 cm di diametro e versare il composto. Eventualmente con la pasta rimasta creare delle strisce. Cuocere in forno caldo a 180 C° per circa 40 minuti.

Per me la crostata ai canditiè il dolce della domenica, una crostata ricca come dovrebbe essere il dolce di un giorno di festa, e poi, diciamolcelo, è in perfetta sintonia non solo con la stagione, ma anche con la prossima festività di Halloween.

Se non amate i canditi, so che a molti non piacciono, me compresa, ma mi sacrifico per la famiglia, potete ometterli o magari sostituirli con mandorle tritate grossolanamente. Oppure, un escamotage che utilizzo spesso è quello di frullarli in modo da non sentirli sotto i denti, in modo che comunque non si perda l’aroma che conferiscono alla crostata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>