Castagnole ripiene di ricotta

di Ishtar 0



Non è una delle mie feste preferite, forse perchè non ne concepisco appieno lo spirito, ma sono sicura che almeno per i bambini il Carnevale sia motivo di grande divertimento. Da parte mia invece lo adoro per tutti i dolci che si possono preparare in questo periodo, prime tra tutte le castagnole ripiene di ricotta. Trovo le castagnole in generale uno dei dolci di Carnevale più versatili. Oltre ad essere buonissime anche al naturale le trovo perfette ripiene (di diversi ingredienti a seconda dei gusti, prima fra tutti, appunto, la ricotta).

Castagnole ripiene di ricotta


Ingredienti

200 gr. farina | 40 gr. burro | 250 ml acqua | 4 uova | 2 tuorli | 20 gr. zucchero | 1 pizzico sale | scorza grattugiata di un limone | 500 gr. ricotta | 150 gr. zucchero a velo | 1 pizzico cannella

Preparazione

  Versare in una pentola l’acqua e portarla a bollore insieme al burro e al sale. Unire la farina tutta in una volta e mescolare bene. Si dovrà ottenere un composto liscio che si stacchi dalle pareti. Togliere la pentola dalla fiamma e fare intiepidire. Unire una alla volta le uova ed i tuorli. Unire infine lo zucchero e la scorza di limone. Fare riposare la pasta per 2 ore.

  Riprendere il composto, versare in una pentola capiente abbondante olio di semi e farlo scaldare bene Fare cuocere tante palline di composto ottenute con l'aiuto di due cucchiaini.

  Dovranno risultare gonfie e dorate. Nel frattempo mescolare la ricotta setacciata con lo zucchero a velo e la cannella. Amalgamare bene.

  Praticare su ogni castagnola un foro e riempire con la crema di ricotta con l'aiuto di un sac a poche. Spolverare con zucchero a velo e cannella.

Le castagnole ripiene di ricotta si preparano inizialmente con un composto ricco di uova che ricorda molto quello dei bignè. In questo caso però vengono fritte e prevedono un ripieno di ricotta dolce aromatizzato alla cannella. Le castagnole cucinate così sono irresistibili io praticamente ne faccio delle scorpacciate ancor prima di portarle in tavola, proprio mentre le farcisco.

D’altro canto ho un debole per quasi tutti i dolci di Carnevale, se solo non fossero così fritti… Bando alle ciance ecco alcune proposte: le castagnole senza glutine, ideali nel caso di intolleranza, le castagnole all’amarena, una ricetta di Pane Angeli, le castagnole con crema al limone ed ancora i tortelli fritti, le castagnole di mais e i tortelli con l’uvetta al profumo di arancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>