Le brioche per la granita con il bimby

di Ishtar 2



Se siete stati in Sicilia le conoscerete già, in caso contrario ci penso io a farvele conoscere: si tratta dellebrioche per la granita, più comunemente chiamate brioche con il tuppo, ossia le classiche brioches di cui sono piene le gelaterie in questo periodo utilizzate per accompagnare granite e gelati. Ed io le ho preparate con il bimby: chi ha la fortuna di possederlo sarà di gran lunga avvantaggiato nella preparazione delle brioches. Il robot infatti è lo strumento ideale per impastare senza fatica.

Ingrediente importante anche se tranquillamente sostituibile è l’aroma brioche. In Sicilia non è molto difficile trovarlo soprattutto nei negozi che vendono prodotti per le pasticcerie. In caso non riusciste a reperirlo potete sempre sostituirlo con l’aroma arancia. La ricetta originale prevedeva l’utilizzo della sola farina 00, io ne ho utilizzata metà dose di farina manitoba, più adatta per la preparazione di prodotti da forno, e che conferisce alle brioches una morbidezza unica.

Brioche per la granita


Ingredienti

250 gr. farina 00 | 300 gr. farina manitoba | 250 ml acqua | 60 gr. burro | 100 gr. zucchero | 1 cubetto lievito di birra | 2 cucchiaini miele | 80 gr. zucchero | 1 fialetta aroma brioche | 2 uova | 1 pizzico sale

Preparazione

  Versare nel boccale l'acqua, lo zucchero, il burro, il lievito di birra riscaldare 1 min. 50° vel.4.

  Unire la farina manitoba, la farina, l'essenza brioches (o fialetta all'arancia), i due cucchiaini di miele ed il sale impastare 2 min.

  Il composto ottenuto va fatto lievitare per un'ora e mezza. Una volta trascorso questo tempo formare le brioche, porle su una placca da forno rivestita di carta forno e fare lievitare per ancora 30 minuti.

  Spennellare le brioches con l'uovo sbattuto con poco latte e cuocere in forno già caldo a 180 C° per 20 minuti circa.

L’impiego ideale delle brioches è quello di accompagnarle con la granita o tagliate a metà e farcite con gelato e panna! Non preoccupatevi se il giorno dopo si induriscono leggermente, fa parte della loro natura, il massimo è mangiarle appena sfornate.

Commenti (2)

  1. @ cooksappe:
    E’ la classica forma di questo tipo di brioche 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>