Polpette di lupini

di Fabiana 0



Avete mai pensato di utilizzare i lupini in tavola? La ricetta della chef Felicia Sguazzi pensata per la Lav insegna a realizzare delle buonissime polpette di lupini.

Una ricetta rigorosamente gluten free che offre la possibilità di poter realizzare delle polpette dal sapore un po’ alternativo, ma veramente sfiziose e che possono essere servite anche come antipasto in occasione della Pasqua.

Polpette di lupini


Ingredienti

350 g lupini cotti | 200 g 200 g di biete (cotte) | 50/70 g amido di mais - 20 g Semi di lino tritati - 1 cm zenzero fresco grattugiato - il succo 1/2 limone | 1 cucchiaino abbondante di santoreggia essiccata sale integrale - olio evo- farina di mais fioretto

Preparazione

   Versate all’interno del robot da cucina i lupini e lasciate tritare per pochi minuti fino a ridurli in un trito abbastanza grossolano. Aggiungete anche le biete cotte, lo zenzero fresco grattugiato, il succo del limone, la santoreggia (siate generosi) e tritate fino ad ottenere un trito bene omogeneo.

   Di tanto in tanto utilizzate una spatola per amalgamare gli ingredienti nel composto e poi aggiungete il sale, l’amido di mais e i semi di lino. Azionate ancora il mixer e tritate bene gli ingredienti: dovrete ottenere un composto morbido, ma ben legato e se necessario aggiungete altro amido di mais per ottenere la consistenza desiderata.

   Versate il composto all’interno di un contenitore e lasciate riposare in frigorifero almeno per un’oretta, ma anche di più. Al momento di realizzare le vostre polpette, accendete il forno e preriscaldatelo a 180°C, versate insieme agli altri ingredienti anche 1 cucchiaio di olio e 2 cucchiai di acqua ed emulsionate.

   Riprendete il composto, formate le polpette della stessa grandezza, passatele nella farina di mais, spennellatele totalmente con l’emulsione preparata e sistematele su una teglia foderata con la carta forno Infornate e lasciate cuocere in forno per almeno 20 minuti, a metà cottura girate le polpette sul lato opposto in modo tale da favorire meglio la cottura fino a quando non avranno ottenuto una doratura uniforme.

   Lasciate dorare le vostre polpette fino a quando non diventeranno ben croccanti e poi servitele ben calde.

Sono verdi e colorate e sono perfette anche da far assaggiare ai bambini per mangiare i lupini, un prodotto spesso in disuso.

 

 

POLPETTE SICILIANE CON LE LENTICCHIE

POLPETTE DI PANE SENZA UOVA

POLPETTE DI PANE PUGLIESI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>