Quiche di porri

di Ishtar 0



La quiche di porri non è altro che una torta salata dal gusto delicato e dalla consistenza cremosa che risulta semplice da realizzare e con pochi ingredienti. Ricetta di Anna Moroni, vede una base di pasta sfoglia ed un ripieno di porri stufati con del burro, della crema di latte e poco altro. Ecco perchè è caratterizzata da un sapore poco invadente che può essere comunque reso più deciso con l’aggiunta si speck o pancetta, ad esempio.

Quiches di porri


Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia | 2 porri medi | 300 ml di crema di latte | 3 uova | 3 cucchiai di latte | 3 cucchiai di grana | sale e pepe | 1 uovo per spennallare | burro qb

Preparazione

  Lavare i porri, eliminare lo strato più esterno quindi tagliarli a rondelle. Metterli a stufare in un tegame insieme a poco burro. Spegnere la fiamma e fare raffreddare.

  Unire adesso la crema di latte, le uova ed il parmigiano. Regolare di sale e pepe e foderare con la pasta sfoglia una teglia tonda di 22 cm di diametro.

  Versare sopra il ripieno e livellare bene, quindi porre in forno caldo a 200 °C e fare cuocere per circa 30 minuti.

La quiche di porri si presta a costituire un antipasto rustico o un secondo piatto a tutti gli effetti. Si tratta di una ricetta vegetariana che può essere inserita in qualsiasi menù. Può essere realizzata con un certo anticipo e scaldata appena prima di essere portata in tavola. Solitamente piace anche ai bambini. Nel caso in cui preferiate, potreste sostituire la pasta sfoglia con la brisè o con la frolla salata, per un risultato più “consistente”. In ogni caso la quiche risulta appagante e perfetta anche per il pranzo fuori casa. Provate anche la torta di porri e pancetta con la ricetta di Cotto e Mangiato e la quiche di porri e pere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>