Pane fritto della prova del Cuoco

di Ishtar 1



Spesso nelle trattorie, accanto a bruschette e patatine fritte, tra gli antipasti rustici fa la sua comparsa il pane fritto. Cordoncini di pasta di pane fritti in abbondante olio fin quando risultano croccanti all’esterno e soffici all’interno. A questo proposito vorrei proporvi oggi una variante di questa stuzzicheria vista preparare da Anna Moroni durante una puntata della vecchia stagione della Prova del Cuoco. Si tratta di una preparazione estremamente sfiziosa, che piace a tutti, ideale per solleticare l’appetito e, da non sottovalutare, parecchio economica.

Pane fritto della prova del Cuoco


Ingredienti

500 gr. pane rafferno | 250 ml latte | 3 uova | prezzemolo fresco | 2 cucchiaio farina bianca | olio | sale e pepe

Preparazione

  Tagliare il pane a fette ed eliminare la crosta. Bagnarlo per pochi secondi nel latte.

  Passarlo quindi nella farina e successivamente nelle uova sbattute con il sale ed il prezzemolo tritato.

  Versare in una padella abbondante olio ed una volta caldo unire il pane. Friggerlo fino a farlo dorare su entrambi i lati. Una volta cotto scolarlo su carta assorbente e servirlo caldo.

Il pane fritto di Anna Moroni si prepara con una base di pane casareccio raffermo (potreste utilizzare gli avanzi), che va immerso nel latte, poi passato nella farina ed infine nell’uovo sbattuto con del prezzemolo. Fritto infine in padella fin quando risulta ben dorato. Va servito subito, ancora caldo, per poterlo assaporare in tutta la sua fragranza e, vi assicuro, è assolutamente irresistibile.

Un’idea sfiziosa consiste nell’utilizzare in aggiunta al prezzemolo un trito di erbe aromatiche miste per un risultato sorprendente. Non sottovalutate una preparazione di così facile esecuzione, il pane fritto è perfetto da servire come antipasto anche durante una cena con amici e parenti. Altre ricette sul tema? L’insalata con pane fritto e patate, gli gnocchi di pane e patate e il pancotto alla tedesca.

Commenti (1)

  1. Al Bar Americano, in Piazza S.Marco, sotto la Torre dell’Orologio, e all’Harry’s Bar, in Calle Vallaresso, preparano i pierini, che non sono altro che due fette di pane preparato in questo modo
    http://www.venessianionline.net/forum/viewtopic.php?f=11&t=12830

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>