Come servire a tavola in situazioni poco formali!/2

di liulai Commenta

cena-informale

Quando la cena è più confidenziale e i padroni di casa si devono occupare anche del servizio, occorre che si alzino il meno possibile: innanzitutto predispongono un menù combinato in modo da evitare assenze troppo prolungate in cucina, e quindi allestendo tutto ciò che occorre parte in tavola e parte su piani d’appoggio facilmente raggiungibili da seduti, uno o due carrelli, un tavolinetto. Così in tavola ci saranno già tutte le posate, il cestino del pane, le saliere, la pepaiola, la mostardiera, la caraffa dell’acqua, le bottiglie con i loro sottobottiglia, un sottopiatto grande per appoggiare eventuali piatti caldissimi.

Sul ripiano alto del carrello saranno disposti i piatti di ricambio e le posate da portata, mentre si riserverà la parte bassa per i piatti sporchi. Sugli altri piani di appoggio predisponete un eventuale rechaud (fornello a spirito), un paio di presine nuove fiammanti, altro pane, altre bottiglie di vino, con quello bianco nella «glacette», un tovagliolo, qualche posata in più per ogni evenienza, e il vassoio con le tazze da caffè. Per il servizio non collocate il piatto di portata al centro della tavola in modo da evitare che gli invitati si debbano servire avvicinando il loro piatto.

La padrona di casa lo porgerà invece al marito, che lo offrirà prima alla signora alla sua destra, poi a quella di sinistra, quindi il piatto si farà girare senza altre cerimonie tra gli invitati non badando più alle precedenze. Il padrone di casa, che intanto avrà versato acqua e vino, si servirà per ultimo. A cambiare i piatti sarà ancora la signora porgendo ad ogni commensale il piatto pulito e ricevendone quello usato. Prima del dolce farà sparire salsiere, oliera, pepe, sale e pane sul carrello ed eliminerà come al solito le briciole con l’apposita spazzolina.

 Dopo la frutta ritirerà anche rapidamente le ultime cose, i piatti e le posate da dessert, portando via il carrello e arrivando con il vassoio del caffè, che verrà servito su una tavola ormai a posto. Quando si offre un ricevimento in piedi il servizio risulta molto più semplificato, anche se è richiesta una organizzazione più accurata dato il maggior numero di invitati.