Il dolce diplomatico

di Redazione 1

TEMPO: 1 ora circa | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: facile

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


E’ un dolce semplice, di facile esecuzione e di grande effetto.
Quando ero piccola, la domenica andavamo, i miei genitori ed io, ad acquistarne tre porzioni in una panetteria in V. Arquata,vicina a corso Dante, a Torino e ricordo ancora l’aspetto e il gusto di quel dolce.
Fantastico.

Ora lo propongo come dolce per una festa importante e per tanti o pochi commensali, buono sia in estate come in inverno.

Ingredienti:

  • Una confezione di Pan di Spagna quadrata già pronta
  • Una confezione di pasta sfoglia quadrata già pronta
  • Marmellata a piacere( albicocche, pesche, fragole, sconsiglio quella di ribes, o lampone per il loro gusto troppo marcato)
  • Maraschino q.b.

Crema pasticcera, anche questa si può trovare già pronta ma io la preparo così:

  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1cucchiaio di farina
  • 3 tuorli d’uovo
  • la buccia di un limone
  • 1/2 litro di latte bollente

Dopo vari tentativi, il risultato dei quali era una crema pasticciera che sembrava avesse la rosolia, questa , per me è la ricetta migliore, la più veloce, come me l’ha insegnata mia madre.
Si mescola in un tegamino lo zucchero e la farina e si aggiunge poco latte fino ad ottenere una cremina omogenea.
A questo punto si aggiungono i tuorli e quando anche questi sono ben amalgamati, la buccia del limone che si eliminerà in seguito e, a filo, il latte bollente.
Si pone sul fuoco e, a fiamma bassa, si mescola con un cucchiaio di legno, mi raccomando il cucchiaio deve servire solo per questo scopo, altrimenti saprà di ragù o altro.
Si mescolerà la crema fino a quando questa velerà il cucchiaio. Consiglio di farla addensare bene, in questo caso, altrimenti, durante la preparazione del dolce scapperà da tutte le parti.
Si fa raffreddare ben bene e se non la si una subito si può riporre in frigo.

Assemblamento del dolce:

Il dolce è a strati quindi cominciamo con il Pan di Spagna che verrà inumidito col Maraschino, liquore aromatico, che non prevale col suo profumo, sugli altri aromi.
Sul Pan di Spagna si verserà uno strato di marmellata e uno di crema pasticcera. Su questo disporremo lo strato di pasta sfoglia, che non verrà inumididita ma farcita come prima.
Si proseguirà fino all’esaurimento degli ingredienti, si coprirà con pellicola trasparente e si metterà in frigo.
Un istante prima del trionfale ingresso in tavola sarà opportuno cospargere il dolce, come unica decorazione, con dello zucchero a velo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>