Aglio confit, la ricetta

Aglio confit

L‘aglio: c’è chi lo ama e chi lo odia. Nel caso in cui apparteniate alla prima categoria non perdetevi la ricetta dell’aglio confit. Si tratta di una sorta di conserva per averlo pronto da gustare ogni qualvolta vogliate. L’aglio così preparato è ottimo da mangiare da solo o sui crostini, per un aperitivo diverso dal solito, è vero, ma così sfizioso! Non solo così diventa anche più digeribile, perde in parte il suo sapore deciso e si conserva a lungo. Inoltre l’aglio fa bene ed è ricco di proprietà nutritive apprezzabili, un buon motivo per preparalo.

L’aglio confit si ottiene facendolo cuocere in abbondante olio (alcune ricette prevedono solo questi due ingredienti ma in altre versioni sono presenti pochi aromi). La cottura avviene su fiamma bassa e per circa un’ora, a questo proposito si consiglia l’utilizzo di una pentola dal fondo spesso. Una volta cotto va conservato quasi fosse una marmellata in vasetti di vetro sterilizzati e a testa in giù, fino a completo raffreddamento. I suoi utilizzi? Oltre che per sfiziosi antipasti può essere sostituito a quello fresco in molteplici preparazioni.

Altre ricette a base di aglio? La bagna cauda, gli intramontabili spaghetti aglio, olio e peperoncino , ottimi anche nella versione con le linguine ed il pollo all’aglio, secondo gustoso e diverso dal solito.

Lascia un commento