Pan co’ Santi, la ricetta senese

di Fabiana 0



È una preparazione tipica della città di Siena e provincia, ma tradizionale anche in alcune zone della Maremma: il Pan co’ Santi è una specialità toscana tipicamente autunnale che si preparava in occasione del primo novembre, la festa di Ognissanti.

Ormai si prepara praticamente a partire da agosto in poi. Si tratta di un dolce autunnale e di tradizione povera, ma ricco di noci, uvetta e pepe.

Pan co’ Santi, la ricetta senese


Ingredienti

500 grammi farina | 50 grammi di zucchero | 40 grammi di lievito di birra | 250 grammi di gherigli | 100 grammi di strutto | 250 grammi uvetta | 10 grammi anice semi | Pepe - sale

Preparazione

  Per preparare il Pan co' Santi portate ad ebollizione 1,5 dl di acqua e aggiungete i semi di anice. Lasciate cuocere per circa un minuto e lasciate riposare per un altro minuto. Filtrate l'acqua e lasciatela intiepidire: scioglietevi all’interno il lievito di birra.

  Lavorate la farina insieme al lievito sciolto, lo zucchero e lo strutto tagliato molto sottile.

  Aggiungete all’impasto le noci tritate, l’uvetta ammollata e strizzata, il sale e il pepe e continuate a lavorare per circa 10 minuti. Non appena avrete terminato la lavorazione raccogliete l'impasto formando una palla e disponetelo in una ciotola lasciandolo lievitare per almeno 1 ora coperto da una pellicola.

  Alla fine della lievitazione procedete di nuovo con l’impasto per sgonfiarla. Tagliatetela per ottenere 12 pagnotte e sistematela in una teglia ben distanti per la seconda lievitazione per altri 30 minuti.

  Spennellate la superficie delle pagnottelle con del tuorlo d’uovo e poi incidetevi sopra una croce. Fate cuocere le pagnottelle dei Pan co' Santi in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti e poi servite il vostro dolce ben freddo tagliandolo a fette.

Questo speciale pane può essere arricchito anche dalla presenza delle nocciole e delle mandorle tostate: è un dolce ottimo che va preparato il giorno prima di essere gustato. Riposato infatti è ancora più buono e si dice che la ricetta sia stata inventata nella contrada del Nicchio a Siena.

PANE DEI MORTI MESSICANO

PANE SOFFICE ALLA ZUCCA

PANE TEDESCO DI SARA PAPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>