Svegliarsi con il buonumore

di B.Raccah 1

La colazione è il primo pasto dopo un lungo digiuno notturno. In molti paesi è un pasto sostanzioso che aiuta a cominciare la giornata nel verso giusto. Ovviamente cambia per qualità come per quantità a seconda del paese, pensate che questo rito mattutino era vissuto già ai tempi dell’antica Grecia dove si usava cominciare la giornata con del pane intinto nel vino addolcito con miele insieme alle olive e al formaggio di capra. Gli Egiziani usavano mangiare un pò di pane accompagnato da un pezzo di carne e cipolle con della birra “questo popolo per primo diffuse l’uso del lievito nel mondo antico”. Scorrendo nel tempo, nell’Europa continentale i sapori ed i gusti sono differenti, nel sud si usa il caffè ed il latte con pani assortiti, croissant, brioches, burro e marmellata. Nel nord è comune sedersi a tavola per una colazione sostanziosa per affrontare un clima più rigido. Sicuramente il rito della colazione, per antonomasia nasce in Gran Bretagna, una volta la scelta dei prodotti dipendeva dalle stagioni quanto dalle possibilità del padrone di casa: montone, coniglio, pollo, rognone, pancetta affumicata, manzo salmastrato, pesce fresco o affumicato, patate, verdure di stagione, pane di segale, di frumento, di avena, frutta, biscotti e cereali il tutto innaffiato da ottima birra. Nel tempo però, in seguito alle conquiste coloniali, la birra e stata sostituita dal tè ed il menù si è alleggerito. Ancora oggi comunque la colazione in Inghilterra è considerata il pasto più importante. Negli Stati Uniti questa tradizione è stata rielaborata e sviluppata, aggiungendo idee, ingredienti e ricette appartenenti alle culture con cui venivano in contatto, come quella indigena indiana, quella negra e non meno importante quella orientale sulla costa del Pacifico. In Italia la colazione è vissuta spesso come un attimo a cui dedicare il tempo di un cappuccino ed un cornetto, se tutto va bene, considerate che nel nostro paese la diseducazione ad una sana colazione porta un bambino su tre ad essere meno concentrato a scuola, ad avere una minore capacità di sintesi, meno memoria. Basterebbe regolare la propria sveglia 15 minuti prima per cominciare in maniera migliore la propria giornata e soddisfare il proprio appetito mattutino.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>