Datemi un CAFFE’ e vi solleverò il mondo!

di Camilla Salaorni 1

Basso, lungo, macchiato, decaffeinato, amaro, all’americana, alla turca, corretto, freddo con la schiuma… di cosa sto parlando?! Beh, se non l’hai ancora capito stai leggendo l’articolo giusto… parlo del caffè!

Il caffè è la seconda bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua.
E’ quasi certo che il suo nome derivi da Caffa, una località dell’Abissinia, patria della pianta del caffè. A partire dal XV secolo si diffuse prima in Arabia, poi in Turchia ed infine in Europa. Oggi la torrefazione del caffè avviene anche in America del sud, dove si trova uno dei maggiori produttori di caffè al mondo ossia il Brasile, e in Africa centrale.

Non solo il caffè ha origini antichissime ma sembra abbia sempre avuto proprietà miracolose…
Narra un’antica storia che il profeta Maometto, provato dalle intense preghiere stesse per cadere in un sonno profondo; gli venne perciò in aiuto l’arcangelo Gabriele con una tazzona di caffè. Dopo aver bevuto la preziosa bevanda scura, al profeta venne una tale forza che non solo portò a termine la preghiera ma gliene restò abbastanza da ” disarcionare 40 uomini e rendere felici 40 donne”.

Quella che vi ho riportato è solo una delle numerose leggende che avvolgono le proprietà prodigiose del caffè.
La realtà, in effetti, non è così lontana dalla finzione infatti il caffè possiede veramente numerose qualità benefiche:

  1. favorisce un’azione analgesica
  2. ha effetti benefici negli avvelenamenti da oppiacei e da alcool, poichè i tannini della bevanda rendono più difficile l’assorbimento intestinale delle sostanze dannose.
  3. aumenta la resistenza dei muscoli alla fatica
  4. può aiutare la stitichezza
  5. rinforza la potenza cardiaca
  6. innalza la pressione arteriosa
  7. Aumenta la frequenza dei respiri aumentando l’ossigenazione del sangue
  8. Favorisce tutti gli aspetti del lavoro intellettuale

E’ bene ricordarsi, però, di non abusarne poichè un uso smodato di caffè potrebbe provocare una lenta intossicazione cronica che può manifestare sintomi come insonnia, incubi notturni, tremori alle estremità, tachicardia, …ecc.

Bene, ora che conoscete per filo e per segno tutti i benefici ed i rischi che si trovano all’interno della vostra tazzina e per tutti coloro che non riescono o non vogliono rinunciare alla loro quantità giornaliera di caffeina ecco una ricetta per gustare il caffè nella sua genuinità senza dover rinunciare allo stile!

CAFFE’ SHAKERATO
Ingredienti per 1 persona;

  • 2 tazzine di caffè caldo
  • 5 cubetti di ghiaccio
  • sciroppo di zucchero ssecondo il proprio gusto
Versare i due caffè caldi, lo zucchero ed i cubetti di ghiaccio in uno shaker oppure, in mancanza di quello, nel frullatore; shakerare con forza, oppure nel caso si usi lo shaker, fino a tritare completamente il ghiaccio. Versare il caffè in una coppa da cocktail creando un “cappello” con abbondante schiuma.
A questo punto si può guarnire il caffè con una scorzetta d’arancia oppure con un paio di chicchi di caffè freschi.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>