Fritto Misto 2017, fino al 1 maggio ad Ascoli Piceno

di Fabiana 0

Fritto, fritto e ancora fritto. Al via via da oggi, 22 aprile e fino al 1 maggio, Fritto Misto 2017, l’evento organizzato ad Ascoli Piceno per omaggiare la riscoperta di antiche ricette locali all’insegna della tradizione. 

Nei mille metri quadrati di stand allestiti al centro di piazza Arringo nella città che apre le porte al suo primo grande evento dopo il sisma, si può trovare davvero di tutto. Ovviamente all’insegna della bontà del fritto

Non mancano le mitiche olive ascolane del Piceno Dop, ma nepppure i cannoli siciliani, fino alle ricette internazionali di fritto con le Empanadas del Perù o la croccantezza della Tempura giapponese.

Potrete sperimentare lo Gnocco fritto emiliano, ma anche i classici supplì rivisitati in moltissime varianti diverse, senza dimenticare i formaggi fritti o i fritti salutisti e i fritti senza glutine per venire davvero incontro alle esigenze di tutti. Dalle verdure al pesce, dalla carne ai formaggi, gli chef intervenuti nella manifestazione dimostreranno che è davvero possibile friggere di tutto.

CROCCHETTE DI PROSCIUTTO SPAGNOLE

Al fritto vanno abbinati i sapori e i vini della zona con la possibilità di degustare i vini del Consorzio Tutela Vini Piceni e dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, un percorso fra le eccellenze vinicole regionali: Rosso Piceno Superiore Doc, Conero Docg.

ANTIPASTO FRITTO, LE MELANZANE IN CARROZZA

E se non manca la cucina, non manca neppure il divertimento con una serie di laboratori per bambini come ‘Cucina la tua oliva’, uno spazio dedicato ai piccoli cuochi per imparare i segreti della preparazione dell’oliva ascolana ripiena. Tutte le informazioni sulla manifestazione pensata anche per il rilancio delle zone su www.frittomistoallitaliana.it e su turismo.marche.it con la Regione Marche ente patrocinatore dell’evento.

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>