Capodanno cinese, tutti i piatti della tradizione

di Fabiana Commenta

Si celebrerà il 16 febbraio il Capodanno cinese che aprirà l’Anno del Cane, ma a distanza di due settimane ciò impazzano i preparativi in vista dei festeggiamenti che variano anno dopo anno in base alla seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno.

capodanno cinese, ravioli, ravioli con i gamberetti, cucina cinese

I piatti della tradizione però restano sempre gli stessi: a tavola si serviranno spaghetti lunghi che simboleggiano la longevità, ma anche ravioli ripieni che portano fortuna e ricchezza, il pesce che garantisce la prosperità e il classico dolce di riso che simboleggia la famiglia unita. 

Si tratta di piatti fortemente simbolici che richiamano, proprio come il nostro Capodanno, la prosperità, la ricchezza e l’abbondanza.

Le tagliatelle di riso ‘miantiao’ sono lunghe e secondo la tradizione non devono essere spezzate perché rappresentano la longevità.

Spazio agli gnocchi di riso e ai ravioli jiaozhi a forma di lingotto che rappresentano invece la ricchezza: vengono farciti con un ripieno di verdure tagliate, e avvolti in un impasto sottile ed elastico.

Possono essere bolliti, cotti al vapore, fritti o cotto al forno e vanno accompagnati con il cavolo e i ravanelli.

Fra secondi irrinunciabili sulle tavole, il pesce: bollito, brasato o cotto al vapore purché sia adeguatamente posizionato sul piatto di portato, con la testa rivolta in direzione degli anziani o dell’ospite d’onore in segno di rispetto che sarò anche la prima persona a mangiarlo.

Fra i dolci, non può mancare la torta di riso agglutinato simbolo di un aumento di salario o di una promozione o le palline di riso dolci che simboleggiano l’unione in famiglia. Fra la frutta, pettinatissimi i mandarini, le arance e il pomelo, una sorta di pompelmo cinese scelti soprattutto per la forma e il colore.

RAVIOLI CINESI CON I GAMBERETTI

RAVIOLI CINESI ALLA PIASTRA

photo credits | think stock