Zuppa di ceci alla piemontese

di Fabiana 0



È uno dei piatti tipici che si prepara in occasione della giornata di Ognissanti che cade il primo novembre, ma è un piatto altrettanto adatto anche in occasione della giornata del 2 novembre e dei mesi più freddi dell’anno.

La zuppa di ceci alla piemontese è un piatto tradizionale della regione Piemonte: un piatto povero, ma ricco e nutriente che unisce alla bontà dei ceci, le costolette di maiale.

Zuppa di ceci alla piemontese


Ingredienti

ceci secchi 600 grammi | 4 costolette di maiale | 1 cipolla - 3 patate - 2 porri- 1 carota | uno spicchio di aglio - cavolo verza - sedano - salvia - alloro - olio - sale - pepe nero

Preparazione

   Per preparare la zuppa di ceci piemontese, dovrete preparare un trito aromatico con aghi di un rametto di rosmarino, tre foglie di salvia, uno spicchio di aglio. Aggiungete il trito preparato all’interno di una padella con olio extravergine di oliva lasciando rosolare per un paio di minuti. Lasciate da parte.

   All'interno di una casseruola dai bordi alti versate anche i ceci insieme ai porri, le carote tagliate a rondelle, la cipolla tagliata, le foglie di verza tagliate e il sedano insieme alle patate tagliate a tocchetti piccoli per facilitarne la cottura.

   Versate l'acqua all’interno fino a quando non avrà ricoperto tutti gli ingredienti. Ora preparate un mazzetto a base di rametti di rosmarino, salvia e foglie di alloro, aggiungetelo ai ceci per poter aromatizzare al meglio la vostra zuppa. Portate a bollore i ceci a casseruola coperta.

   Non appena la zuppa ha raggiunto il bollore, aggiungete anche le costine di maiale e il soffritto aromatico già preparato.

   Proseguite la cottura a casseruola coperta a fiamma bassa per almeno un paio di ore e terminata la cottura aggiungete anche il sale e il pepe. Servite in piccole cocotte aggiungendo sul fondo i crostini o una fetta di pane tostata.

È perfetta servite in cocotte monoporzione arricchite magari dalla presenza di una fettina di pane tostato e condita con un goccio di olio a crudo al momento di servire. Vanno benissimo anche dei crostini di pane con olio e sale appena appena ripassati in padella. Una volta preparata, potrete anche conservarla in frigorifero per un paio di giorni: sarà sempre buonissima.

PASTA E CECI ALLA ROMANA

ZUPPA DI CASTAGNE E PANCETTA

ZUPPA DI CAVOLO NERO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>