Torta al cocco morbida

torta al cocco morbida

Una torta al cocco morbida, soffice e dolce può essere il dolce perfetto per completare un pranzo della domenica. Si tratta di una torta casalinga, di quelle soffici e alte che vanno benissimo anche con il caffellatte a colazione o con il tè del pomeriggio, ma che a fine pasto si possono servire accompagnate dalla macedonia o da una pallina di gelato alla vaniglia o alla crema. E che ne dite di una fetta di torta al cocco e una cioccolata calda per fare merenda? Io non saprei immaginare niente di meglio!

Cake pops classici e con il pandoro, dolcetti per la calza della Befana!

cake pops classici pandoro calza befana

La ricetta che vi propongo oggi è davvero gustosa, spiritosa, perfetta per i bambini e vedrete che una volta provati questi cake pops diventeranno il vostro cavallo di battaglia per le feste dei più piccini, per un dessert giocoso per i più grandi e una soluzione divertente e colorata per qualsiasi tipo di buffet dolce! I cake pops altro non sono che palline di torta ricoperte di cioccolato e decorate in tanti modi diversi e ve li propongo a due giorni dalla Befana così avrete modo di realizzare questi dolcetti in tempo e metterli nelle calze dei bambini, vedrete che saranno graditissimi!

Un dolce bicchiere perfetto per uno Slunch: Crumble di Ananas e Cocco


Continuiamo con le idee per uno Slunch e con la frutta esotica sperando che finalmente un pochino di sole arrivi anche qui. Per ora il cielo é ancora grigio, ma chissà che con questo dolce colorato non riusciamo ad evocare un pochino di sole estivo. Allora si tratta di un petit dessert davvero semplicissimo, che fa leva sul contrasto del dolce dell‘ananas e del cocco con il sapore pungentemente salato dei tuc. Se però questo sapore dolce-salato non vi piace allora o cambiate dolce oppure, più semplicemente, utilizzate dei biscotti shortbread oppure quelli danesi al burro. Il tempo di preparazione é lungo quanto quello di sbucciare e tagliare la frutta. Io lo preparo spesso nelle tazze bianche ma mi raccomando che siano tazze che possono andare in forno! infine cuocetelo mentre mangiate il secondo, in questo modo riuscirete a gustarlo tiepido.

Crêpes alla nutella, panna montata e cocco. E un po’ di storia…

crepe

La crêpe è una cialda sottile, preparata con farina, latte, uova e burro e fatta cuocere, alternativamente su entrambi i lati, su una superficie rovente, dalla più comune padella alla crêpiera professionale. Il nome crêpe deriva dal latino crispa, che significa increspato. Al di là della distinzione fra variante salata e crêpes dolci, una più sottile demarcazione viene operata in Francia sulla base del tipo di farina utilizzato: farina di frumento o farina di grano saraceno (la cosiddetta farina di grano nero). In genere la prima viene destinata alla preparazione delle crêpes dolci, le seconda ad un impasto salato.

Malgrado si consideri una specialità francese, la crêpe ha degli equivalenti in numerosi altri Paesi: l’injera in Etiopia, la tortilla in Messico, la dosa in India e il talo nei Paesi Baschi. In Italia si possono gustare delle ottime crêpes soprattutto nel Salento, in Puglia, dove è la variante dolce ad aver avuto la meglio. Nei numerosi chioschi presenti per le strade di Lecce, Otranto, Gallipoli e nella maggioranza dei comuni della zona, si possono gustare delle squisite crêpes ripiene di cioccolata, panna, crema di whisky e cosparse con noccioline, torrone, cereali, polvere di cocco. Ce n’è per tutti i gusti. Ma per chi è lontano dalla terre del Salento, oggi propongo la ricetta delle crêpes dolci, da fare e gustare comodamente a casa!