Risotto Giuseppe Verdi, omaggio al compositore italiano

di Fabiana Commenta



È un risotto tutto francese dedicato al più italiano dei compositori: il risotto Giuseppe Verdi, il maestro di Busseto, è un piatto ideato dallo chef francese Henry-Paul Pellaprat che lo dedicò all’autore della Traviata.

mousse, risotto, asparagi, pasta sfoglia, asparagi, crepes

Gli ingredienti di questo risotto,  asparagi pomodori, funghi, prosciutto di Parma e panna, sono perfetti per realizzare un piatto dal gusto autunnale co ingredienti tradizionale dell’Emilia Romagna, regione d’origine del Maestro italiano. 

Risotto Giuseppe Verdi, omaggio al compositore italiano


Ingredienti

300 gr di riso carnaroli | 80 g di funghi- 80 g di punte di asparagi | 80 gr di prosciutto di Parma - 80 gr di pomodori pelati - 5 cl di panna da cucina | Un litro di brodo di carne | 80 gr di parmigiano reggiano - Mezza cipolla affettata - 60 g di burro

Preparazione

  Pulite e tritate la cipolla e lasciate da parte, pulite bene i funghi ed eliminate anche la punta del gambo, poi tagliati a rondelle sottili. Lavate gli asparagi, eliminate i gambi, lasciate cuocere le punte in acqua bollente per circa 5 minuti.

  Tagliate il prosciutto a strisce sottili e i pomodori pelati a cubetti. Versate all’interno di una padella larga la metà del burro e quando si sarà sciolto aggiungete anche la cipolla tritata. Attendete che si sia imbiondita e aggiungete anche il riso: lasciatelo tostare a fuoco vivace per circa un minuto circa fino a quando non sarà diventato trasparente, poi mescolate ancora.

  Aggiungete gradualmente gli altri ingredienti, i funghi, il prosciutto, gli asparagi e il pomodoro a cubetti. Aggiungete il brodo uno o due mestoli alla volta e continuate a mescolare e quando si sarà assorbito ed eventualmente aggiungete altro brodo.

  Dopo circa 10 minuti dall’inizio della cottura aggiungete anche la panna per renderlo più cremoso. Continuate la cottura per altri 8 minuti, togliete la padella dal fuoco, aggiungete la seconda metà del burro e del parmigiano e continuate a mescolare fino per renderlo ancora più cremoso, poi servite con il parmigiano.

Verdi era amante della buona cucina e un risotto del genere rende pienamente omaggio al celebre compositore: servitelo quando è ancora ben caldo arricchito dalla presenza del parmigiano.

RISOTTO CON ASPARAGI E SPECK

RISOTTO CON VINO E PROSCIUTTO CROCCANTE

RISOTTO CON LE CILIEGIE