Polenta con salsiccia e castagne

di Anna Maria Cantarella 0



Gli ingredienti autunnali meritano di essere impiegati in questa ricetta della polenta con salsiccia e castagne. Il periodo dell’autunno è quello adatto per reperire facilmente le castagne ia al suprmercato che durante una passeggiata nei boschi, e la bontà della polenta e della salsiccia insieme non necessita di ulteriori spiegazioni. Insomma, abbiamo provato a mettere insieme questi ingredienti in un piatto completto, abbastanza calorico, perfetto per una fredda serata d’autunno.

polenta con salsiccia e castagne


Ingredienti

un chilo di salsiccia | 600 gr. castagne | 3 foglie di alloro | 100 gr. vino rosso | 50 gr. burro | 500 gr. polenta a cottura rapida | 20 gr. olio evo | sale e pepe | aromi vari

Preparazione

  Lavate le castagne, incidetele con un coltello e tuffatele in una pentola con abbondante acqua bollente salata. Aggiungete anche una foglia di alloro e cucinate le castagne per circa 45 minuti. Scolate le castagne, eliminate buccia e pellicine.

  In una casseruola sciogliete il burro insieme all'alloro e ad altre spezie a piacere (maggiorana, timo, rosmarino, origano). Aggiungete la salsiccia briciolata e mescolate con un cucchiaio di legno. La salsiccia deve cuocere dal sola circa 15 minuti.

  Unite le castagne alla casseruola e continuate a mescolare. Bagnate con il vino e lasciatelo sfumare, poi coprite la casseruola con un coperchio e proseguite la cottura per altri 30 minuti.

  Nel frattempo preparate la polenta istantanea seguendo le indicazioni sulla confezione. Prima di toglierla dal fuoco aggiungete l'olio evo e mescolate.

  Trasferite la polenta in una ciotola inumidita e fatela riposare. Nel frattempo regolate la salsiccia di sale e pepe.

  Capovolgete la polenta su un piatto da portata e servitela contornata dalla salsiccia e le castagne preparate. Servite subito.

Per questa ricetta utilizzate la polenta instantanea, quella che si fa in pentola in pochi minuti. L’importante è che abbia il tempo di riposare ma che non diventi troppo solida. Il giorno dopo, ammesso che resti della polenta, potete riscaldarla a bagnomaria, oppure tagliarla a fette e ripassarla in padella o al forno con un filino di olio evo per accompagnare il condimento di salsiccia e castagne. E se l’idea della castagne non vi attira molto potreste provare altri abbinamenti come la polenta salsiccia e funghi porcini, polenta salsiccia e peperoni o polenta salsiccia e cipolle.

Per quanto riguarda le castagne invece, la ricetta prevede che si debbano bollire con la buccia prima di utilizzarle, almeno 45 minuti in abbondante acqua. In questo modo diventano morbide, è molto più semplice togliere la buccia e poi si possono utilizzare in tantissime ricette come la purea di castagne da utilizzare ad esempio come ripieno di alcuni piatti di carne.

Se vi piace l’idea di utilizzare le castagne in cucina per ricette dolci e salate, abbiamo tante idee utili: pasta con farina di castagne, risotto funghi e castagne, gnocchi di castagne con fonduta. Se invece vi piace l’idea della polenta farcita, provate la polenta con salsiccia e funghi, la polenta al forno con ricotta e la pizza di polenta di Benedetta Parodi.

Photo Credits | Valerio Pardi / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>