Il Ragù d’agnello, condimento per pasta per il pranzo della vigilia

di Roberto 4



Cari amici lettori, spero che non siate tra quelle persone che hanno pensato bene di iniziare a controllarsi con il cibo proprio in questo periodo. Proprio adesso! A ridosso delle feste! A ridosso di pranzi e cene tra amici e parenti, cena della vigili, pranzo di natale e cenone di capodanno. Iniziare adesso a fare attenzione al peso, proprio non si può! Lasciamoci andare, con moderazione, e pensiamo alla nostra forma fisica in un secondo tempo, quando le feste saranno ormai digerite. Ora è il momento di sperimentare piatti, porzioni e condimenti da proporre, poi, nei vari banchetti delle feste che stanno per arrivare. Oggi vi propongo un condimento per pasta, tortellini e ravioli; un ragù: il Ragù d’agnello.

Il Ragù d’agnello è un’alternativa molto valida al normale ragù di vitello o di maiale. Dai sapori intensi e decisi, il Ragù d’agnello è un’ottima salsa per condire deliziosi piatti di pasta. Con il Ragù d’agnello, potrete stupire i vostri ospiti proponendo un sugo differente dal solito e dall’aspetto un po’ raffinato, pur giocando in perfetta economia, visto che la carne d’agnello non ha dei costi eccessivi. Credo che adesso, non vi resti altro da fare che assaggiare e poi decidere, se inserire il Ragù d’agnello nel menù delle feste!

Ragù d'agnello


Ingredienti

300 gr. polpa d'agnello | 300 gr. pomodori maturi | 2 spicchi d'aglio | 1 peperoncino rosso | 1 bicchiere vino rosso | 1 mazzetto di prezzemolo | olio extravergine d'oliva | sale

Preparazione

   Come prima cosa pulite la carne d’agnello da eventuali parti di grasso e residui di ossa, quindi riducete la polpa a pezzetti. Lavate i pomodori e passateli al passa verdure, dopo averli privati dei semi e della verde del picciolo.

   Fate imbiondire l’aglio sbucciato in una padella con un filo d’olio. Quando gli spicchi d’aglio avranno preso colore, aggiungete la polpa d’agnello e lasciatela rosolare a fuoco vivace per qualche minuto, finché non sarà ben dorata.

   Versate, adesso, il vino e lasciatelo evaporare completamente. Aggiungete i pomodori passati, il peperoncino e condite con un pizzico di sale. Mescolate bene il tutto ed abbassate il fuoco. Coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere il ragù per 1 ora circa.

   Ogni tanto controllate la cottura, e, se necessario, aggiungete dell’acqua per non fare asciugare eccessivamente il ragù. Quando la carne sarà ben sfaldata e tenera il ragù sarà proto. Prima di usare il sugo per condire la pasta, insaporitelo con il prezzemolo finemente tritato.

Commenti (4)

  1. Io non vi vorrei deludere, e certo la foto la potete usare in quanto l’ho messa con licenza “creative commons”…. pero’ quello non e’ ragu’ d’agnello; e’ un rago’ VEGETARIANO fatto con il saitan….
    http://www.flickr.com/photos/dani3l3/392852679/

  2. @ Daniele Muscetta:
    Ciao Daniele,
    si, so che il ragù della foto è vegetariano, ma spesso è difficile trovare delle foto esattamente pertinenti alla ricetta descritta ed in questo caso l’immagine della tua foto richiama perfettamente quella del ragù d’agnello per come l’intendevo io. Scusami per averla inserita in questo contesto, se preferisci, sostituirò la fotografia, visto che comunque è una tua opera ed hai tutto il diritto di volerla accompagnare ad un giusto testo.
    Grazie e buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>