Crostata alla frutta di Benedetta Parodi

di Ishtar 0



I dolci fatti in casa, si sa, hanno una marcia in più. Oltre al fatto di non contenere schifezze al loro interno, primi fra tutti additivi e conservanti vari, possono essere personalizzati a piacere. Non mi va di utilizzare il latte nella preparazione della crema? Posso sempre sostituirlo con quello di riso o di soia, così come posso evitare il burro nella frolla sostituendolo con l‘olio. E’ tutta questione di inventiva e del sapersi arrangiare. Detto questo avendo voglia di una crostata mi sono lasciata tentare dalla ricetta di Benedetta Parodi, preparata in realtà con l’aiuto di Fiona May. Si tratta di una crostata classica composta da una base di pasta frolla, una farcia di semplice crema pasticcera ed infine una decorazione di frutta varia che io invece ho sostituito con le sole fragole (questa volta mi andava così, a proposito del personalizzare).

Crostata alla frutta di Benedetta Parodi


Ingredienti

Per la pasta frolla: 125 gr di burro | 250 gr. farina | 100 gr. zucchero | 1 bustina vanillina | 1 uovo | 1 pizzico sale | Per la crema: 4 tuorli | 100 gr. zucchero | 50 gr. farina | 1 bustina vanillina | 1/2 lt latte | Frutta mista per la decorazione

Preparazione

   Preparare la frolla versando nel mixer il burro morbido, lo zucchero, le uova, la farina, la vanillina ed il sale. Azionare fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo.

   Riporre in frigo e passare alla preparazione della crema: versare il latte in un pentolino con la vanillina e portare a bollore. A parte mescolare i tuorli con lo zucchero.

   Unirli al latte insieme alla farina e cuocere sempre mescolando su fuoco basso fino a quando si addensa.

   Cuocere la pasta frolla in bianco dopo avere rivestito una torrtiera per 20 minuti a 180 °C. Successivamente riempirla con la crema e farcire con la frutta prescelta tagliata a pezzi.

La crostata alla frutta di Benedetta Parodi, come molte delle sue ricette (apprezziamo il fatto che questa volta la pasta frolla sia stata preparata interamente a mano e non si sia fatto ricorso a quella già pronta) è risultata un dolce sano e gustoso, e poi volete mettere la soddisfazione di portare in tavola un dessert del genere fatto proprio con le vostre mani? Se adorate le crostate non perdetevi queste: la crostata di frutta con pasta briseè, la crostata con frutta fresca e crema pasticcera di Luca Montersino e la quiche all’ananas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>