La crema di pesche: da sola o in compagnia?

Crema pesche
TEMPO: 15min + il tempo di raffreddammento| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Oggi si parla di una preparazione in cui non mi cimento spesso, le creme. Sarà che preferisco da sempre i dolci secchi, quelli da inzuppo, per intenderci, o al massimo le torte al cucchiaio, quelle magari fredde a base di yogurt. Sulle creme sono sempre un pò restia, ma ci sono dei casi, tipo questo, in cui mi ricredo. Si tratta di una crema a base di uno dei frutti di stagione: le pesche. Ecco perchè non risulta troppo stopposa o pesante.

Può essere consumata così da sola, magari accompagnata da pezzettini di frutta tagliati a cubetti, oppure con dei biscotti leggeri. Oppure può costituire il ripieno di una crostata gustosa o la farcitura di un morbido pan di Spagna. Fate un pò voi. Io la consiglio servita in coppa spolverata di amaretti sbriciolati e granella di mandorle, una libidine. Quello che è sicuro è che questo è il periodo giusto per preparare questa gustosa crema estiva a base di pesche.

Crema di pesche

Ingredienti per 4 persone:

80gr. di zucchero | 4 pesche mature | 3 tuorli | 1 bicchierino di vino bianco | 250gr. di panna montata | 

LA PREPARAZIONE:

  1. Lavate e spellate le pesche, tagliatele a pezzettini. In una casseruola sbattete i tuorli d’uovo con lo zucchero, unite alle uova sbattute le pesche passate al setaccio ed  il vino. Mescolate con  cura amalgamando bene tutti gli ingredienti.

  2. Mettete la casseruola sul fuoco a fiamma bassa, mescolate continuamente la crema, toglietela dal fuoco quando si sarà formato sulla superficie un leggero velo, non deve però bollire.

  3. Versate la crema in piccole coppe singole di cristallo e lasciate raffreddare. Prima di servirla guarnite la crema di pesche con panna montata e degli amaretti sbriciolati (facoltativi).

[ Photo courtesy of fugzu]

[Sei alla ricerca di una crema golosa? Leggi l’articolo sulla crostata con crema ganache al cioccolato fondente e banane, o quello relativo alla mousse estiva al cioccolato di Nigella]

4 commenti su “La crema di pesche: da sola o in compagnia?”

  1. Sembra ottima!
    Ma la panna allora è solo “di decorazione” o va messa nella crema vera e propria?
    Perdonatemi, sono una principiante!

    Rispondi
  2. @ kitsunegari:
    Ciao, si la panna va aggiunta come decorazione, ma se tu volessi una crema piú ricca puoi aggiugerla anche dentro: cioé, una volta preparata la crema di pesche come da ricetta, dopo averla fatta raffreddare, puoi amalgamare la panna montata mescolando con un cucchiaio di legno dall’alto verso il basso (per non farla “smontare”).

    Rispondi
  3. Ciao Ishtar, e grazie!
    Un’altra domanda: si puo’ usare del rum o del Marsala al posto del vino bianco? se si’, in che quantità?

    Rispondi
  4. @ kitsunegari:
    Si, certo, puoi usare l’uno o l”altro indipendentemente. La quantitá é la stessa prevista per il vino bianco, solo che, per quanto riguarda il rum, io inizialmente metterei 3/4 di bicchierino, e se assaggiando il sapore non é troppo forte, aggiungerei anche il resto. Dipende dai gusti. Buon pomeriggio!

    Rispondi

Lascia un commento