Biancomangiare con latte di mandorla

di Ishtar 0



Il biancomangiare, per chi non lo conoscesse, è un dolce tipico siciliano, e più in generale del Sud Italia. Altro non è che un dolce al cucchiaio, un budino per l’esattezza, preparato solitamente a base di latte, amido, zucchero e qualche aroma. Ma esiste una variante se vogliamo anche più golosa, quella con il latte di mandorle. Quest’ultimo rappresenta un prezioso ingrediente della pasticceria sicula e nel biancomangiare costituisce il segreto del suo successo.

Biancomangiare con latte di mandorla


Ingredienti

500 ml di latte di mandorle | 75 g di zucchero | 50 g di amido per dolci | cannella in polvere | scorza di un limone intera

Preparazione

  Versare il latte di mandorle in un pentolino insieme alla scorza di limone, allo zucchero e alla cannella. Portare a bollore.

  Versare l'amido in una ciotola ed unire poco latte per volta in modo da evitare la formazione di grumi.

  Una volta incorporato tutto il latte porre nuovamente sulla fiamma e continuando a mescolare, fare addensare il tutto.

  Spegnere la fiamma, fare intiepidire, quindi suddividere nelle ciotoline. Fare raffreddare a temperatura ambiente e gustare.

Sebbene nella versione con il latte vaccino ci si possa sbizzarrire con l’aggiunta di frutta candita, aromi vari come rum o mandorla e granella di frutta secca, in questa, già molto ricca e dolce di suo sarebbe meglio non tanto evitare quanto non eccedere per non incorrere nel rischio di ottenere un sapore troppo stucchevole. Lo zucchero, tuttavia, può essere sostituito dal miele, a seconda delle preferenze. Il biancomangiare con latte di mandorla può essere considerato un dessert di fine pasto, anche a conclusione del pranzo della domenica. Provate anche il biancomangiare classico e il budino al cioccolato al latte con pesche.

Photo Credits | daniaphoto / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>