Frittelle salate allo speck: un fast food tutto italiano

Molte sono le persone che, per lavoro o per studio, sono costrette a mangiare fuori casa e che quindi si rivolgono ai fast food mangiando panini veloci ma troppo spesso ricchi di calorie. Un buon mangiare non sempre è detto che debba essere lento, l’importante è che sia composto da ingredienti genuini e di qualità. Senza nulla togliere a validissime rosticcerie, bar, fast food e quant’altro, credo che, quando ne abbiamo la possibilità, sia meglio prepararci qualcosa a casa e portarcelo in comodi portapranzi; solo così sappiamo realmente cosa mangiamo!

Proprio per questo oggi vi vogliamo suggerire una ricetta semplicemente sfiziosa, che saprà accattivare i palati non solo dei grandi ma anche dei bimbi. Eh si… perché anche le merende dei bambini, troppo spesso, basate su merendine che non lasciano un completo senso di sazietà, in realtà sono ricche di grassi e prive di nutrienti essenziali per la loro crescita. Le frittelle salate allo speck sono una valida alternativa ad un pranzo in ufficio, ad uno spuntino nella pausa dallo studio e una buona merendina per i nostri bambini.


Frittelle salate allo speck (ingredienti per quattro persone)
  • 200gr di farina
  • 2 dl di latte
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per torte salate
  • 150gr di pancetta tagliata in fette sottili o dello speck
  • sale
  • miele di castagno, un po’ amaro, oppure miele di acacia se vuoi un sapore più delicato

Preparazione:
Per la pastella: setaccia la farina con una presa di sale, aggiungi il lievito sciolto in poco latte e mescola, aggiungendo a poco a poco il resto del latte. Lascia lievitare per un’ora a temperatura ambiente. Per la salsa: soffriggi la cipolla e la polpa di pomodoro con un cucchiaino d’olio e un pizzico di sale. Rosola la pancetta o lo speck in un tegame sino a renderla croccante. Disponi tre o quattro fettine di pancetta in un padellino antiaderente, imburrato e ben caldo. Versa un mescolino di pastella, falla allargare bene sul fondo e cuoci finché non si rassoda; gira la frittella e cuoci ancora finché non è ben dorata sui due lati. Ripeti l’operazione sino a esaurire la pastella, impilando le frittelle una sull’altra, perché si tengano in caldo. Servi le frittelle appena pronte, e condiscile con uno dei due tipi di miele a piacere.

1 commento su “Frittelle salate allo speck: un fast food tutto italiano”

Lascia un commento