Polpette allo zafferano e limone, una storia d’amore in cucina

di Roberto 3



Giallo e luminoso, come l’oro. Delicato e tenue sia nel profumo che nel sapore. Condisce i piatti in modo impeccabile, se ben utilizzato, ed ha la capacità di rendere unici anche dei piatti molto semplici. Signore e signori, sto parlando di lui, messer zafferano! Ma un signore della risma dello zafferano, non potrebbe mai rimanere da solo. Un ingrediente così nobile ed elegante è fatto per essere contornato da un numero discreto di belle signorine, dall’aspetto accattivante ed appetitoso. Signorine un po’ in carne, dalla pelle un po’ abbronzata. Come ad esempio delle belle polpette.

A questa storia d’amore, adesso, manca solo un particolare. Un profumo. Un odore che ricordi il tempo in cui nacque questa unione tra le polpette e lo zafferano. Un aroma fresco e un po’ seducente che possa dare al tutto una sferzata di allegria. Ed eccolo spuntare, come sottofondo, arriva un profumo leggero, di agrumi. Poi si fa più deciso e riesce a cogliere affondo il profumo dei limoni.
E, tra tanta poesia, eccole spuntare:

le Polpette allo zafferano e limone.

Polpette allo zafferano e limone


Ingredienti

300 gr. macinato di vitello | 200 gr. macinato di maiale | 100 gr. dadini di prosciutto cotto | 2 uova | 4 cucchiaio formaggio grattugiato | 60 gr. mollica rafferma | 1 bicchiere vino bianco | 120 gr. pangrattato | 2 limoni con le foglie | 2 bustine di zafferano | olio per friggere | sale | 1 cucchiaino farina

Preparazione

  Lasciate ammorbidire la mollica rafferma in una ciotolina con il vino. Nel frattempo unite i due tipi di carne macinata, i dadini di prosciutto e le due uova. Lavorate tutto con una forchetta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Adesso strizzate la mollica ed aggiungetela alla carne. Aggiungete anche il formaggio, aggiustate di sale e mescolate il tutto per amalgamare gli ingredienti.

  Lavate un limone e toglietene la scorza. Tritate la scorza del limone nel tritatutto insieme a 2 cucchiai di pangrattato, poi unite il trito al pangrattato rimasto e versatelo in un piatto piano. Bagnatevi leggermente le mani e lavorate la carne macinata per formare delle polpette. Passate le polpette nel pangrattato al limone e poi friggetele in una padella piena d’olio ben caldo. Quando le polpette saranno ben dorate, scolatele e posatele su della carta assorbente.

  Ora, togliete la scorza al secondo limone, sciogliete lo zafferano in ½ bicchiere d’acqua calda ed spremette i due limoni. Fate scaldare un filo d’olio in una padella e poi aggiungetevi le polpette, l’acqua con lo zafferano ed il succo di limone. Aggiungete la scorza di limone tagliata a strisce molto sottili ed una foglia di limone, abbassate il fuoco e coprite il tutto con un coperchio, lasciando però uno spiraglio per far uscire il vapore.

  Quando il liquido di cottura si sarà quasi del tutto asciugato, distribuite la farina e girate continuamente le polpette per pochi istanti. Aggiustate di sale e servite le polpette ancora calde in tavola.

Commenti (3)

  1. Deliziose, io amo le polpette e il limone lo metterei ovunque!!! Brava

    1. Grazie!!! Anche se però sono maschietto! 🙂
      Sempre felice di suggerirvi delle ricette che possano piacervi.
      un saluto e … Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>