Gnocchi di patate al radicchio e crema di ricotta

di Anna Maria Cantarella Commenta



gnocchi di patate al radicchio e ricotta

Gli gnocchi di patate al radicchio e crema di ricotta sono un piatto veramente gustoso che è anche facile da fare. Non fatevi impressionare dal titolo: non è una ricetta complessa, non è difficile da preparare ed è anche abbastanza veloce. L’ingrediente principe della ricetta è il radicchio, che con il suo sapore leggermente amaro e il colore rosso intenso è in grado di dare a ogni piatto un sapore e un aspetto speciale. La ricotta e la sua dolcezza mitigano il gusto intenso del radicchio e vi assicuro che in questi gnocchi l’equilibrio di sapori è semplicemente perfetto.

gnocchi di patate al radicchio e crema di ricotta


Ingredienti

un chilo di gnocchi di patate già pronti | 2 grossi cespi di radicchio | 300 gr. ricotta | uno scalogno | 4 cucchiaio olio evo | sale

Preparazione

  Pulite i cespi di radicchio eliminando le foglie esterne. Tagliatelo a listarelle. Sbucciate lo scalogno, tritatelo finemente e rosolatelo a fuoco dolce con l'olio evo.

  Unite il radicchio e fatelo saltare per 5 minuti. Regolate di sale e poi chiudete con un coperchio. Continuate la cottura per altri 10 minuti. Trascorso questo tempo eliminate il coperchio e fate asciugare tutto il liquido.

  Spegnete il fuoco alla casseruola del radicchio. Fatelo intiepidire e poi frullatelo in un mixer. Trasferite la crema ottenuta in una ciotola e mescolatela alla ricotta.

  Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata e scolateli con un mestolo forato quando cominciano a venire a galla. Conservate un mestolo di acqua di cottura.

  Trasferite gli gnocchi nella ciotola con la crema di radicchio. Mescolate e se notate che il composto è troppo denso, stemperatelo con qualche cucchiaio di acqua di cottura degli gnocchi. Servite caldo.

Le varietà di radicchio che potete trovare al mercato sono tante e variano a seconda della stagione. Le tipologie più diffuse in cucina sono il trevisano, che ha una forma allungata, e quello di Chioggia o di Verona che invece sono tondi e hanno le foglie rotonde colorate di rosso intenso. Qualunque sia la varietà che sceglierete, prima di acquistarlo controllate che le foglie siano integre e ben consistenti e che il torsolo non sia striato di verde, perchè vorrebbe dire che il radicchio è acerbo. Fatelo cuocere giusto il tempo indicato nel procedimento della ricetta, perchè è importante che il radicchio non si sciupi troppo in cottura: se resta troppo in padella rischia di perdere buona parte del suo sapore. Frullatelo come indicato per ottere la crema di radicchio e ricotta, ma se volete conservatene una piccola parte integro per decorare i piatti prima di servire in tavola.

Altre ricette con gli gnocchi: come fare in casa gli gnocchi di patate, gnocchi di patate all’amatriciana, gnocchi di patate con fonduta di formaggi.