Uova alla spuma verde, un antipasto stuzzicante

di Roberto 1

TEMPO: 20 minuti| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: SI


Una simpatica idea per un secondo o uno stuzzichino finger food, per gli amici vegetariani e simpatico anche per i più piccoli. Le Uova alla spuma verde, una ricetta molto semplice e abbastanza rapida, da poter preparare all’ultimo momento, quando avrete degli ospiti a sorpresa.

Le Uova alla spuma verde sono molto coreografiche, e potrete prepararle anche per imbandire una tavola per una festa. Anche se il nome non è troppo accattivante, pensare alle uova e legarle al colore verde non richiama certamente a qualcosa di bello, non dubitate sulla bontà del risultato!

Uova alla spuma verde

Ingredienti per 4 persone:

8 uova sode | 120gr di ricotta | 10 foglie di basilico | 2 cucchiai di parmigiano grattugiato | 1 pizzico di dragoncello | 1 ciuffo di prezzemolo | due cucchiai di olio extravergine d’oliva | sale q.b

LA PREPARAZIONE:

  1. Sgusciate le uova sode e tagliatele in due parti in senso verticale. Asportate i tuorli dalle uova, facendo attenzione a non rovinare l’albume, e metteteli nel bicchiere del frullatore.

  2. Lavate ed asciugate le foglie di basilico e di prezzemolo ed incorporatele ai tuorli insieme alla ricotta, al parmigiano, il dragoncello e due cucchiai d’olio, condite con un pizzico di sale e del pepe appena macinato. Quindi frullate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e leggermente spumoso.

  3. Riempite, con il composto che avete appena preparato, aiutandovi con un cucchiaino, i mezzi albumi d’uovo, iniziando a colmare il buco lasciato dal tuorlo e poi fuoriuscendo fino a coprire la superficie. Per compiere questa operazione, potrete usare una tasca da pasticcere con una bocchetta dentellata, in modo da rendere più coreografica la preparazione.

Quando avrete farcito tutti i mezzi albumi, disponeteli a vostro piacimento in un piatto di portata, cospargeteli con del prezzemolo finemente tritato e portate in tavola.

[photo courtesy of cielomiomarito]