Bacche di Goji, ricette Dukan

di Anna Maria Cantarella Commenta

Nella dieta Dukan le ricette con le bacche di Goji non possono mancare. Si tratta infatti dell’unico frutto consentito sia durante la fase di attacco che durante la fase di crociera, perchè sono un alimento moderatamente calorico ma che apporta dei nutrienti indispensabili durante una dieta e soprattutto un notevole contenuto di antiossidanti. Di seguito trovate alcuni suggerimenti per introdurre le bacche di Goji all’interno della vostra dieta Dukan.

bacche goji

Innanzitutto sappiate che le bacche di Goji sono un alimento tollerato della dieta Dukan, per questo è importante attenersi alle doti consigliate per il consumo. Si può consumare un cucchiaio di bacche di Goji durante la fase di attacco e durante i giorni PP di crociera, due cucchiai durante i giorni PV della fase crociera e infine 3 cucchiai durante la fase di consolidamento.

E adesso veniamo alle ricette Dukan con le bacche di Goji. Considerato che si possono mangiare anche al naturale, le bacche di Goji vanno benissimo a colazione, oppure a fine pasto come frutta. Se però volete inserirle in particolari ricette, noi vi diamo alcuni suggerimenti.

Porridge con crusca d’avena e bacche di Goji Dukan

porrigde di crusca d avena e bacche goji

Per 4 persone procuratevi mezzo litro di latte scremato, 8 cucchiai di crusca d’avena, mezzo cucchiaino di aroma di rum, mezzo cucchiaino di aroma di vaniglia, 2 cucchiai di bacche di goji e 3 cucchiai di stevia cristallizzata pura. In una ciotola mettete le bacche di Goji, la stevia e l’aroma di rum. Coprite con un pochino d’acqua e lasciate riposare. Nel frattempo scaldate il latte con l’aroma di vaniglia e appena bolle togliete dal fuoco e aggiungete la crusca di avena mescolando con una frusta. Lasciate ancora sul fuoco fino ad ottenere un porridge denso. Solo alla fine aggiungete le bacche di Goji con la loro acqua di macerazione e regolate di edulcorante se serve. Questa ricetta va bene per la fase di attacco.

Marmellata di bacche di Goji Dukan

marmellata di bacche di goji

Per un vasetto da 500 grammi vi serviranno: 5 cucchiai di bacche di Goji, acqua quanto basta per coprire le bacche, un cucchiaio di dolcificante liquido, un cucchiaino di agar, un cucchiaino di succo di limone, un cucchiaino di aroma di ribes o di frutti rossi. Versate le bacche di Goji in un pentolino e copritele con acqua. Aggiungete il dolcificante liquido e il succo di limone e portate a bollore. A questo punto aggiungete l’agar e continuate a cuocere per altri 7 minuti. Se notate che il composto si attacca al fondo della pentola aggiungete ancora un pochino di acqua. Questa marmellata si può consumare durante la fase di crociera.

Tè freddo alle bacche di Goji

tè freddo alle bacche di goji

Preparate un tè caldo nelle quantità che preferite e versatelo in una caraffa. Aggiungete un cucchiaio di bacche di Goji e dolcificate con la stevia o con un dolcificante consentito. Lasciate in infusione fino a quando il tè non si sarà raffreddato. Poi mettetelo in frigo per qualche ora per avere una bevanda rinfrescante. Se vi piace, potete aggiungere anche alcune foglie di menta in infusione.

Photo Credits | successo images / Vladislav Nosick/ Africa Studio /g215 /Shutterstock.com