Festival dell’Amatriciana, a Roma dal 2 al 4 Dicembre

di Ishtar 0

Inaugura oggi, venerdì 2 dicembre, a Roma, il Festival dell’amatriciana che sarà ospitato da Eataly fino al 4. La prima edizione del Festival dedicato ad uno dei capisaldi della gastronomia laziale, ha lo scopo di non dimenticare il disastro provocato nell’omonimo comune dal sisma del 24 agosto scorso.

ll Festival dell’amatriciana vedrà protagonista il primo piatto realizzato secondo la tradizione ed anche nella sua variante bianca. L’evento verrà ospitato, come premesso, da Eataly Roma e promosso anche dal Consorzio delle Eccellenze d’Italia. L’intero incasso sarà totalmente devoluto al comune con l’intento di aiutare la ripresa delle attività ristorative di Amatrice, compromesse dalla catastrofe nota a tutti.

Ad animare il Festival ci saranno i cuochi di più di una decina di ristoranti cittadini. Numerose gli appuntamenti legati alla manifestazione: dagli immancabili showcooking alle degustazioni, musica dal vivo ed intrattenimenti di natura culturale. Occasione unica per scoprire quelli che sono i segreti e gli accorgimenti legati alla preparazione di una vera amatriciana, il Festival sarà legato anche alla mostra “Amatrice com’era” per non dimenticare la cittadina messa a dura prova dal terribile terremoto di agosto.

Oscar Farinetti, patron di Eataly, ha messo a disposizione il terzo piano di via Ostiense, dove si potrà gustare un piatto di amatriciana a 5 euro ed un bicchiere di vino a 3.

”Siamo onorati che abbiano scelto noi per riproporre questa festa tradizionale, dove aspettiamo dalle 20 alle 30 mila persone”

ha detto. Si prevede una grande partecipazione, questo fine settimana, a Roma.

Bucatini all’Amatriciana con il bimby

Bucatini alla amatriciana vegetariana, dalla Prova del Cuoco

Gnocchi di patate all’amatriciana

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>