Expo2015, ricetta del Simit, ciambella di pane di sesamo della Turchia

di Ishtar 0



Ancora una ricetta da Expo2015. Questa è la volta del simit, direttamente dalla Turchia. Si tratta di uno snack salato, uno street food reperibile praticamente ad ogni angolo delle strade. Sono delle ciambelle di pane caratterizzate da un involucro croccante e da un interno soffice, la cui superficie è interamente tempestata di semi di sesamo tostati.

Simit


Ingredienti

3 cucchiaini di lievito secco istantaneo | 1 cucchiaino di zucchero semolato | 500 gr di farina | 185 ml di pekmez (sciroppo d'uva) | 300 gr di semi di sesamo

Preparazione

  Fare sciogliere il lievito in 60 ml di acqua tiepida. Unire anche lo zucchero, mescolare e mettere da parte in una ciotola coperta per 5 minuti, fino a quando si formeranno delle bollicine in superficie.

  Aggiungere la farina, il sale e 300 ml di acqua quindi mescolare bene fino ad ottenere un impasto grezzo. Trasferire su un piano e impastare bene per 10 minuti.

  Creare una palla e trasferire in una ciotola unta di olio. Coprire con della pellicola trasparente quindi mettere a lievitare al coperto per almeno un'ora.

  Dividere il composto in 10 parti. Mescolare in una ciotola lo sciroppo di uva e l'acqua rimasta (80 ml circa). Porre i semi di sesamo tostati in una ciotola.

  Creare con le porzioni di pasta dapprima dei rotolini poi delle ciambelle tonde. Tuffare nella miscela di acqua e sciroppo di uva, passare sui semi di sesamo facendoli aderire bene quindi porre su una teglia rivestita di carta forno.

  Cuocere in forno caldo a 200 °C circa per 15-17 minuti, o fino a doratura.

Ideali per accompagnare i pasti in sostituzione del comune pane, possono diventare le protagoniste di buffet e feste, possono essere servite in occasione del brunch del fine settimana e farcite a piacere con salumi e formaggi. C’è anche chi ama gustarle spalmate di marmellata o miele.

Il punto di forza del simit sta principalmente nella presenza dei semi di sesamo che in alcune varianti vengono sostituiti da quelli di zucca, anch’essi tostati. Apparentemente simili ai bagels americani, in realtà se ne discostano in quanto a preparazione e sapore.

Per non perdere tutte le ricette dal Mondo per Expo2015, comprese quelle provenienti dalla Turchia, continuate a seguirci e visitate il sito ufficiale di Expo Milano, in continua evoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>