Expo2015, matambre argentino, ricetta

di Ishtar 0



Direttamente da Expo2015 ecco il matambre argentino, letteralmente “ammazzafame”. Ma cosa si cela dietro un nome così tanto evocativo? Semplicemente un rotolo di carne ripieno, servito tradizionalmente come antipasto, tagliato a fette e disposto in un vassoio. Può essere accompagnato dal chimiciurri, un pesto vagamente piccante, da verdure miste o, infine, costituire la farcia dei panini.

Matambre argentino


Ingredienti

1 matambre (controfiletto di manzo) da 1,5 Kg | Per il ripieno: 3 cipollotti verdi | 200 gr di carne macinata | 1 mazzo di spinaci | 3 carote | 2 uova | sale e pepe | Per la marinata: 1/2 tazza di aceto | 1 tazza di olio | 1 cucchiaino di pepe macinat | 1 cucchiaino di origano | 1 spicchio d'aglio | prezzemolo fresco tritato | sale e pepe

Preparazione

  Preparare la marinata: mescolare l'olio e aceto in una ciotola ed aggiungere l'origano, il peperoncino e l'aglio tritato. Porre la carne all'interno della ciotola e fare riposare in frigorifero per 12 ore.

  Adesso mescolare gli ingredienti del ripieno e quindi le carote grattugiate, i cipollotti tritati, gli spinaci lavati ed affettati, la carne macinata, le uova, il sale ed il pepe. Mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

  Riempire il matambre, dopo avere ricavato una tasca interna, con il ripieno e cucire bene i bordi con filo e spago per uso alimentare.

  Riempire una pentola con abbondante acqua e portarla a bollore. Unire adesso il matambre e fare cuocere per 2 ore al suo interno. Una volta cotto fare raffreddare e tagliare a fette con un coltello apposito.

Sappiamo bene come la carne bovina rappresenti uno dei punti di forza della tradizione culinaria dell’Argentina, tra i paesi partecipanti ad Expo2015, per il fatto di costituire un prodotto di eccellenza grazie all’allevamento degli animali all’aperto e alla loro alimentazione a pascolo naturale.

Il matambre è un classico soggetto a diverse varianti. In linea generale al suo interno non mancano mai le uova (sode o meno), la carne e/o la salsiccia ed i peperoni. Può essere ripieno o arrotolato, cotto al forno o bollito in acqua. Si consiglia, in ogni caso, di prepararlo il giorno prima in modo che raggiunga una consistenza ottimale per il taglio ed i sapori abbiamo modo di fondersi alla perfezione.

Il matambre viene generalmente considerato, come è facile dedurre dal suo nome, una sorta di assaggio di carne, preludio di un pranzo ricco di piatti molto più sostanziosi per conoscere i quali non dovrete fare altro che visitare il padiglione e la pagina dell’Argentina sul sito ufficiale di Expo2015.

Photo Credits | Shebeko / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>