L’Asiago protagonista della ristorazione spagnola

di Roberta 0

La specialità casearia DOP veneto-trentina Asiago, insieme ad altre DOP italiane, ha partecipato in questi giorni al “Salon de Gourmets”, Fiera Internazionale dell’Alimentazione, giunta alla venticinquesima edizione, che si svolge a Madrid dall’11 al 14 aprile. Il salone dedica un’area ad hoc alle eccellenze casearie, denominata “Gourmet Quesos”, dove sono rappresentati 12 formaggi provenienti da tutta Europa, con un doppio accesso: uno alla zona professionale e l’altro all’area aperta al pubblico. A rappresentare l’Italia ci sono il formaggio Asiago, il Parmigiano-Reggiano ed il Gorgonzola.

Dopo la fruttuosa collaborazione portata a termine a Madrid Fusión, dove i tre grandi formaggi italiani hanno dato vita ad un “Dipartimento di Gastronomia” comune con il quale sviluppare idee, stumenti e contenuti specifici per gli operatori ed i professionisti della ristorazione, questi si sono presentati nuovamente insieme per affrontare il grande appuntamento spagnolo con i prodotti di alta qualità. Nello spazio espositivo di “Gourmet Quesos”, durante tutti i giorni della manifestazione, sono stati organizzati laboratori del gusto, degustazioni, presentazioni, abbinamenti con vini e altri prodotti. Il 12 aprile, in particolare, si è svolta la conferenza “Los tres grandes del norte de Italia” durante la quale sono state illustrate la storia, le caratteristiche, i rituali di taglio e di servizio dei tre formaggi italiani protagonisti.


«Siamo certi dell’utilità – spiega il presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago, Roberto Gasparini – di partecipare a eventi gastronomici di tale portata, perché il mercato e la cucina spagnoli dimostrano una grande sensibilità nei confronti dei prodotti italiani e la ristorazione rappresenta un canale di distribuzione da valorizzare anche perché permette di sostenere la qualità del prodotto».

L’Asiago ha fatto inoltre tappa, qualche giorno fa, anche a Barcellona dove, assieme al Parmigiano-Reggiano, alla Mozzarella di Bufala Campana ed al Provolone Valpadana, è stato ospite di “Trobadas Gastronomicas”, occasione d’incontro con gli operatori del settore (studenti, chef, aziende, ricercatori, istituzioni, giornalisti). L’evento, che si è svolto come ogni anno presso il prestigioso Centro di Studi Culinari CETT, la più rinomata struttura di formazione continua e ricerca di tutta la Spagna, ha aperto per il primo anno le porte alla conoscenza e alla promozione dei prodotti italiani e, precisamente, alle specialità casearie DOP.

Il calendario dell’intera manifestazione prevedeva tre giorni di “porte aperte” dell’istituto, con tavole rotonde, presentazioni, seminari e degustazioni e con la presenza degli studenti della scuola, sia giovani che professionisti, dei migliori ristoratori spagnoli, come i famosi cuochi Ferrán Adriá (ristorante “El Bulli”) e Joan Roca (tre stelle Michelin), e di prestigiosi prodotti tipici come il pane artigianale, le alghe, il prosciutto iberico. Nella giornata dedicata ai formaggi italiani, Angela Barusi, rappresentante dei Consorzi di Tutela in Spagna, ha parlato delle caratteristiche e delle peculiarità delle quattro DOP. All’interno della struttura, inoltre, durante tutta la giornata, sono stati allestiti diversi punti di assaggio ed organizzate degustazioni dei formaggi.
Il prossimo appuntamento sarà con le Giornate Professionali, seminari con degustazione e dimostrazioni culinarie per gli allievi dei corsi avanzati del CETT di Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>