Sformato di cardi toscano

di Fabiana 0



Sono poco conosciuti forse, ma i cardi rappresentano un secondo piatto vegetariano veramente gustoso e leggero. Lo sformato di cardi toscano è un piatto tipico della regione che si prepara un po’ durante tutto l’anno.

Oltre oltre alla presenza dei cardi sbollentati, vede anche la presenza di besciamella e parmigiano che vengono cucinati in forno fino a quando non appaiono ben dorati: il piatto può essere arricchito dalla presenza della mozzarella o di uno strato di patate lesse.

Sformato di cardi toscano


Ingredienti

un chilo di cardi | Besciamella 250 grammi | pangrattato e parmigiano 100 grammi in totale | mozzarella | burro, sale

Preparazione

   Preparate i cardi: lavateli e poi pulite le singole costole togliendo le foglioline verdi attaccate. Tagliate i cardi a pezzetti optando per una lunghezza di circa 15 centimetri, poi lasciateli cuocere in abbondante acqua salata per almeno 30 minuti. Nel frattempo, imburrate anche una pirofila.

   Cospargetela con del pangrattato (se volete esagerare anche con del burro prima) e poi sistemate un primo strato di cardi sbollentati. Ricoprite lo strato con la besciamella e il parmigiano a volontà.

   Proseguite creando un secondo strato e terminate spolverizzando con abbondante parmigiano e qualche fiocchetto di burro, poi infornate a 180° C per circa 40 minuti fino a quando la superficie non sarà del tutto dorata.

   Per rendere più ricco il piatto potrete anche aggiungere dei dadini di mozzarella fra uno strato e l’altro anche per rendere il piatto più completo.

Il cardo presenta una sorta di variante del carciofo, ma è più dolce e tra l’altro poco calorico: cucinarlo come sformato è l’ideale, ma si tratta di un ingrediente interessante anche per poter essere utilizzato per la frittura o cotto insieme al pomodoro.

FLAN DI CARDI CON ACCIUGHE

PARMIGIANA DI CARDI

COME PULIRE I CARDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>