Polpette alla bolognese, la ricetta tradizionale emiliana

di Fabiana Commenta



Sono state al centro di una recente querelle per via della preparazione degli spaghetti alla bolognese, ma le polpette alla bolognese rappresentano un vero cult della cucina emiliana e della città di Bologna in particolare.

polpette finlandesi, Polpette di riso e spinaci al forno

La preparazione, un classico, è veramente molto semplice e il risultato è un piatto estremamente sfizioso tutto da gustare.

Polpette alla bolognese, la ricetta tradizionale emiliana


Ingredienti

300 g circa di carne avanzata di bollito, arrosto o brasato | 100 g di parmigiano reggiano grattugiato - 100 g di mortadella | 100 g di prosciutto crudo - pangrattato - 1 uovo - prezzemolo | Sale - Pepe - noce moscata - olio per friggere

Preparazione

  Tritate la carne avanzata e sistematela all’interno di una ciotola. Tritate anche il prosciutto e la mortadella, uniteli alla carne. La ricetta originale prevede l’utilizzo della carne avanzata anche per rendere la ricetta ancor più economica, ma potrete anche decidere di preparare le polpette con il macinato fresco o con la carne che preferite, il manzo, il vitello o la salsiccia.

  Mescolate insieme alla carne il prezzemolo lavato e tritato, l’uovo, il parmigiano grattugiato, aggiungete anche il sale, il pepe e un pizzico di noce moscata.

  Mescolate bene perché l’impasto dovrà essere abbastanza consistente e se dovesse essere ancora troppo morbido potrete potrete aggiungere un po’ di pangrattato. Create delle palline di circa due centimetri, lavorando l’impasto con le mani.

  Ripassate tutte le polpette nel pangrattato e friggetele all’interno di una pentola con l’olio bollente. Ovviamente se le polpette sono della stessa dimensione potrete controllare meglio la cottura: rigiratele per rendere uniforme la cottura e non appena le polpette saranno cotte e saranno diventate dorate, toglietele dalla padella e scolate l’olio in eccesso mettendo le polpette sulla carta assorbente da cucina, poi servite ben caldi.

Si preparano con la carne avanzata e rappresentano un ottimo piatto di riciclo: vanno fritte e servite quando sono ancora ben calde e sono ancora più sfiziose. 

L’ideale è di creare delle polpette abbastanza piccole in modo tale da facilitare la cottura e renderla omogenea: la preparazione è molto semplice e possono anche essere preparate in anticipo ed essere servite al momento opportuno. 

POLPETTE DI SPINACI FRITTE

POLPETTE CON PANNA E CON SALMONE

POLPETTE GRECHE FRITTE