Sandwich americani: la ricetta perfetta per il pranzo al mare

di Anna Maria Cantarella 0

Panini, baguette, sandwiches. A me piacciono davvero tanto e cerco sempre di sperimentare nuove combinazione, specialmente da quando ho conoscuto Christian Milone, che dell’arte di fare panini ha fatto la sua fortuna. Sono semplici da preparare e sono perfetti per il pranzo al mare perchè sono facili da preparare e semplici da trasportare, per questo i sandwiches secondo me hanno una marcia in più rispetto al semplice panino, inteso come la banale sovrapposizione di due fette di pane con al centro i salumi. Gli americani hanno una vera cultura del sandwich e hanno inventato tante gustosissime ricette che è proprio il caso di imparare per aggiungere alla vostra collezione personale di ricette qualcosa di originale e versatile.

Il sandwich americano più famoso è sicuramente il Club Sandwich, letteralmente “panino condominio” perchè è strutturato a strati che ricordano i piani di un condominio. Si prepara con tre fette di pane tostato ripiene di bacon e petto di tacchino croccanti, fette di pomodoro, insalata verde e maionese. Agli appassionati di alimentazione vegetariana suggeriamo il Veggie Sandwich, che compone con  melanzane e zucchine grigliate condite con una vinaigrette semplice, peperoni cotti al forno, cipollotti se vi piacciono, mozzarella, lattuga, basilico e pomodoro fresco.

A chi preferisce il pesce alla carne suggeriamo il Creamy Salmon Sandwich, un po’ grasso forse, ma sicuramente squisito. Si prepara con filetto di salmone al naturale in scatola, mescolato con maionese, senape, salsa verde e origano. E per i palati che amano sapori più decisi c’è il Gaullois Sandwich, un incontro di sapori e consistenze che vi piacerà. Si prepara sovrapponendo al prosciutto cotto affumicato la lattuga romana, il brie, i pomodori secchi, prezzemolo fresco e noci pecan tritate grossolanamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>