Come pelare le castagne

di Ishtar Commenta

Tempo di castagne: se anche voi odiate pelarle, ecco qualche consiglio utile a riguardo

Come pelare le castagne? Domanda che in molti, alle prese con la loro pulizia, si saranno posti più di una volta, tra un’imprecazione e l’altra. Frutti autunnali per eccellenza, le castagne sono tra i prodotti di stagione più amati. Sarà per il loro gusto inconfondibile o per la loro estrema versatilità in cucina ma, una volta in casa, resistere dal mangiarle subito o dall’utilizzarle in una delle tante ricette sfiziose esistenti è davvero difficile.

Come pelare le castagne

Se non fosse, ovviamente, per un piccolo ma fastidioso particolare, ovvero la loro pelatura. Se appartenete alla categoria di coloro i quali rinuncerebbero a mangiare le castagne al solo pensiero di doverle pelare, non potete perdere i nostri consigli a riguardo. Pelare le castagne non è un’impresa dell’altro mondo e con qualche piccolo accorgimento lo noterete anche voi.

Se farlo con le castagne bollite è più semplice rispetto che da crude, è anche vero che un metodo veloce per pelare le castagne c’è, e prevede una piccola incisione lunga non più di 2 cm su ogni frutto. L’accorgimento, però, sta nel non intaccare assolutamente la polpa delle castagne con il coltello.

A questo punto potrete farle bollire in acqua bollente salata unendo a questa un cucchiaio di olio di oliva. Non appena le avrete cotte, e dopo il dovuto raffreddamento, pelarle sarà decisamente più semplice: provare per credere. Stesso discorso vale per le caldarroste, che risulteranno altrettanto semplici da sbucciare.

Leggete anche:

Come cucinare i funghi secchi

Come fare le patatine come quelle comprate

Come pulire le cozze con il sale grosso

Photo Credit | Thinkstock