Come condire una piadina vegetariana

di Ishtar 0

La piadina la conoscerete tutti: è il fiore all’occhiello della gastronomia romagnola. Conosciuta in tutto il mondo rappresenta una delle soluzioni più immediate per un pranzo o una cena sfiziosa e poco elaborata. Nonostante non faccia parte della tradizione della mia regione, dopo averla assaggiata la ripropongo spesso, specie quando vada di fretta e non sappia cosa portare in tavola. Volendola condire in modo che risulti vegetariana ecco di seguito qualche suggerimento utile in caso di mancanza di idee.

Iniziamo dalla classica lattuga con pomodori e mozzarella, ma ricordate di insaporire il tutto con origano, olio di oliva, sale e un tocco di peperoncino, se piace. Il condimento fa sicuramente la differenza. Un’alternativa prevede al posto della mozzarella della feta a dadini e l’aggiunta di olive nere, a ricordare la più famosa insalata greca.

Agli amanti delle verdure grigliate consiglio di utilizzare un mix tra melanzane e zucchine precedentemente condite con olio, succo di limone, aglio e prezzemolo fresco tritato, da accompagnare con della scamorza affumicata. Ancora ottimi sono i peperoni arrostiti, ridotti a listarelle e conditi con olive verdi e capperi insieme a del tofu affumicato, vedrete che gusto.Un altro ripieno ricercato ma sicuramente gradito è quello a base di pomodorini secchi, rucola, stracchino e dei germogli misti, o in alternativa della frutta secca tritata come noci o mandorle. Successo garantito. Infine, per un condimento decisamente più ricco e cremoso perchè non optare per dei funghi trifolati ai quali unire poca panna? Leggete anche come farcire la piadina romagnola, e come preparare la piadina di Cotto e Mangiato.Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>