Le sorelle Simili ed i loro grissini, dal libro “Pane e roba dolce”

di Ishtar 2

Chi è appassionato di cucina le conoscerà di sicuro, ma anche chi non lo è magari le ha sentite nominare. Sono le sorelle (gemelle) più famose d’Italia, dopo le Kessler ovviamente. Conosciute in tutto il mondo per la loro scuola di cucina, si tratta di Margherita e Valeria Simili meglio note come le sorelle Simili.

Di origine bolognese sono da sempre appassionate di panificazione. Dapprima hanno dato sfogo a questo loro amore in un panificio, dopo nella loro scuola di cucina  aperta su consiglio della famosa studiosa di cucina italiana  a New York Marcella Hazan, ed infine nelle loro trasferte. Difatti organizzano corsi molto seguiti in giro per l’Italia ma non solo.

Chi ha avuto la fortuna di conoscerle partecipando ai loro corsi le ha definite simpatiche e disponibili, nonostante l’impronta molto professionale del corso.

“Pane e roba dolce” è uno dei loro libri. Si tratta di un ricettario che insegna a fare il pane in casa nelle numerose varianti regionali. Ma non solo, trovano spazio anche i dolci: ciambelle, panettoni, torte, cornetti. Considerato da molti la Bibbia della panificazione, contiene delle indicazioni molto chiare e accessibili a tutti. Particolarmente interessante e’ il capitolo introduttivo in cui vengono spiegate le fasi di lievitazione, impasto, cottura e conservazione dei prodotti.

Personalmente ho già provato le ricette del Crescente e della pasta brioches, ma quì vi lascio quella dei Grissini. Un suggerimento: se non doveste trovare il malto d’orzo, sostituitelo con del miele.

 

Grissini delle sorelle Simili

Ingredienti:
500gr farina 00
250/280gr. acqua
15gr lievito di birra
8gr sale
50gr olio di oliva
1 cucchiaino raso di malto d’orzo
farina di semola di grano duro
altro olio per pennellare

Formare la fontana, amalgamare al centro tutti gli ingredienti e impastare battendo per 8-10 minuti. L’impasto deve risultare non troppo morbido. Fare un filone e stenderlo in un rettangolo circa 30×10 mantenendo la forma il più regolare possibile, appoggiarlo su uno strato di semola di grano duro, pennellare abbondantemente con olio d’oliva la superficie ed anche i lati e cospargere tutto con altra semola. Coprire a campana e far lievitare 50-60 minuti. Con un coltello a lama alta tagliare dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito, senza smuovere troppo la pasta afferrarli al centro con le dita e assottigliarli tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le dita verso l’esterno man mano che la pasta si assottiglia. Disporli sulla teglia un poco distanziati e regolarli con le dita per uniformare lo spessore dei grissini. Se il grissino è troppo lungo per la teglia tagliatelo e mettetelo sulla teglia cosi com’è poichè non è possibile reimpastarlo. Mettere subito in forno caldo a 200° per 18-20 minuti.

[Se ti interessa la panificazione leggi l’articolo come fare il panbrioche: tanti utilizzi con un unico impasto e come fare il panini saporiti con salame e provolone, mentre se ti è avanzato del pane utilizzalo nella preparazione della pappa al pomodoro]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>