Cucina campana: il polpo alla luciana

di Ishtar Commenta



Se n’è fatto un gran parlare durante i mondiali di calcio e sicuramente è stato uno dei protagonisti assoluti: sto parlando del polpo paul, il mollusco che ha azzeccato i risultati di tutte le partite della Germania e della finale stessa. Sicuramente meno celebre e meno fortunato è stato il polpo suo collega finito cotto in padella in una delle mie recenti ricette. Già, perchè avendo a dispozione un polpo regalatomi da un amico che lo aveva pescato con le sue mani, ho deciso di non utilizzarlo nella solita (sebbene sempre amata) insalata di polpo e patate, ma di cambiare registro. Ecco perchè ho scelto la ricetta del polpo alla Luciana, una ricetta tipica campana che non avevo mai sentito nominare prima d’ora ma che mi ha incuriosita fin da subito.

Polpo alla luciana


Ingredienti

600 gr. polpo | 400 gr. pomodoro fresco | 1 spicchio aglio | 1 cucchiaio prezzemolo tritato | 1 cucchiaio aceto rosso | 2 cucchiaio olio evo | sale e pepe

Preparazione

  Pulite bene il polpo, svuotatelo, togliete gli occhi e il becco, lavatelo e battetelo per intenerirlo.

  Mettete il polpo in un tegame con 1,5 dl di acqua, l’olio, il pomodoro tagliato a pezzi e l’aglio, coprite e fate cuocere per 30 minuti.

  Finite la cottura, salate, pepate, mettete il prezzemolo e l’aceto.

Il polpo alla luciana altro non è che il polpo cotto con  pomodoro fresco e aromatizzato con del prezzemolo. Questa ricette deve il suo nome al borgo marinaio più antico di Napoli: il borgo di Santa Lucia.  Si tratta di un piatto semplice ma allo stesso tempo gustoso. Se non avete idee per il pranzo il polpo alla luciana costituisce un ottimo secondo di pesce che non richiede troppi sforzi in cucina.